F1: la "Rossa" torna a vincere con Vettel nel primo Gp d'Australia

Adjust Comment Print

Binotto è un uomo serio, ferrarista dall'origine, ingegnere motoristico, uno che prima di parlare pensa molto e se del caso preferisce stare zitto.

LOTTA A DISTANZA Nell'ultima parte di gara, inoltre, il pilota finlandese ha dovuto confrontarsi, anche se a distanza, con un Max Verstappen che, ad un certo punto, sembrava poterlo mettere in difficoltà.

Terzo forza in campo una Red Bull abbastanza deludente.

Lo scorso anno, Sebastian Vettel ha affrontato una stagione difficile e pesante, con sfortune e malumori interni, tanto che le voci maligne dubitavano della sua permanenza in Ferrari.

Per la Ferrari è la 225ª vittoria in Formula 1, mentre Vettel festeggia il 43° successo in carriera, il quarto al volante di una monoposto di Maranello. Vettel vince davanti al Campione del Mondo Hamilton. Bellissimo a fine gara l'abbraccio con Vettel, a dimostrazione della sportività ma anche e sopratutto della profonda stima reciproca. "Solo tra qualche gara sapremo come siamo messi" ribadisce il pilota austriaco.

Proprio Ricciardo (qui raffigurato) è stato purtroppo protagonista di un doppio stop in pista. E' affidabile e i piloti sono sugli scudi.

Ultimo a completare la gara è Stoffel Vandoorne, tredicesimo, a conclusione di un weekend amaro per la McLaren Honda, con Alonso costretto al ritiro a pochi giri dal termine dopo aver tentato strenuamente di difendere il punticino della decima posizione.

Tragedia in provincia di Enna: bambino muore cadendo da una scala
I carabinieri del comando provinciale di Enna stanno indagando per chiarire con esattezza la dinamica dell'incidente. La Procura di Enna , che non ha disposto l'autopsia, ha aperto un fascicolo conoscitivo a carico di ignoti.

Un Bottas a metà tra la gioia per il primo podio in Mercedes e il rammarico per non essere riuscito a far meglio. Se si considerano tutti i passaggi della giornata, sono stati 1.028.481 gli spettatori medi complessivi che hanno seguito la gara.

Una gradita sorpresa per gli sportivi italiani e i tifosi della Rossa si è materializzata nella domenica di Melbourne, prima tappa del Mondiale di Formula 1. Una cosa molto buona che testimonia il fatto che la Ferrari potrebbe veramente lottare per la vittoria a Melbourne. Esteban Ocon (Force India). 15.

Concludiamo parlando di Antonio Giovinazzi.

Questo l'ordine d'arrivo della gara diffuso dalla FOM. Andando a curiosare nel passato della Rossa, infatti, salta subito all'occhio che spesso quando la Ferrari è riuscita a piazzare il muso davanti agli altri nella gara inaugurale, la stagione è finita in gloria: successe così nel 1952, quando fu Taruffi a vincere l'esordio in Svizzera con Ascari a conquistare il titolo piloti, nel 1953, sempre con il pilota milanese primo in Argentina e a fine campionato e Juan Manuel Fangio nel 1956.

Infine un parere sulla Ferrari, indicata più volte come la principale rivale della Mercedes: "Lo avevo già detto che le Ferrari erano veloci". Felipe Massa (Williams). 8.

PRONTO PER SHANGHAI Kimi Raikkonen ha, infine, affermato che, assieme ai propri tecnici, ha capito cosa manca alla sua SF70H per fare il salto di qualità. e che probabilmente la vera rivoluzione partirà proprio dal prossimo GP di Cina, in quel di Shanghai.

Comments