Confindustria Moda, Marenzi: avremo più peso, leader in Europ

Adjust Comment Print

"Confindustria Moda" ha dichiarato dal canto suo il Vice Presidente Cirillo Marcolin "nasce con l'intento di dare una casa comune alle esigenze delle aziende che fanno parte delle diverse associazioni aderenti".

E' stata annunciata oggi la nascita di Confindustria Moda, federazione che riunisce le associazioni di moda, tessile e accessorio e rappresenta oltre 67.000 imprese italiane per un fatturato complessivo di oltre 88 miliardi di euro, al 62% generato all'estero. Il presidente sarà Claudio Marenzi, dal 2013 presidente di Sistema Moda Italia.

"Oggi è una giornata storica per il Made in Italy", ha commentato Claudio Marenzi, neo eletto Presidente di Confindustria Moda. "Sono settori che dobbiamo attenzionare, l'esempio e l'emblema del made in Italy nel mondo, della bellezza e dell'equilibrio". Molto presto sarà formalizzata anche l'adesione di Unic, l'Unione nazionale industria conciaria.

La nuova Federazione si è dotata di un sistema di governance che prevede l'alternanza alla presidenza tra SMI e FIAMP, con mandati biennali, e due direttori generali con deleghe specifiche: Gianfranco di Natale, attuale direttore generale di SMI e Astrid Galimberti, che ricopre lo stesso ruolo in ANFAO.

"Un aspetto per me importante è che ogni associazione ha fatto un passo indietro per dare vita a questo progetto che rafforza l'immagine della moda italiana nel mondo. Grande punta avanzata, dal punto di vista industriale, sul quale dobbiamo investire e puntare, come Paese e come industria italiana".

Difendeva la ragazza, morto 20enne pestato fuori un club a Alatri
Morganti è stato inizialmente trasportato all'ospedale San Benedetto di Alatri e poi trasferito in elicottero a Roma . I genitori, vista la situazione ormai disperata, hanno autorizzato l'espianto degli organi .

La sede sarà a Milano, in un palazzo in zona Corso Sempione, nella quale all'inizio del prossimo anno si trasferiranno tutte le associazioni, le manifestazioni fieristiche e gli uffici della Federazione.

E' intervenuto poi il presidente degli industriali Vincenzo Boccia che ha rimarcato come la moda rappresenti oggi la punta avanzata del sistema industriale italiano. Insieme all'agroalimentare sono settori di punta che, nonostante la crisi, non hanno arretrato. Siamo con orgoglio gli ambasciatori del Made in Italy.

"Con il nome Confindustria moda - ha concluso Marenzi - vogliamo sottolineare la nostra anima industriale e manifatturiera".

Marenzi ha annunciato che la neonata organizzazione comincerà a essere operativa nei prossimi mesi, su alcune grandi funzioni: il centro studi, che è fondamentale per ragionare su strategie future, la parte sindacale e la parte legale. Abbiamo ideato un'offerta diversificata di servizi con l'obiettivo di sostenere e promuovere il nostro Made in Italy, sinonimo intrinseco di qualità, di un sistema unico che racchiude una delle industrie cardine dell'economia italiana.

Comments