Tensione a Melendugno, uomo colto da malore

Adjust Comment Print

Gli attivisti 'No Tap' avevano creato un muretto fatto di pietre in una strada di accesso al cantiere: l'ostacolo è stato rimosso dalla polizia.

Ieri il Consiglio di Stato ha dato il via libera alla realizzazione del Tap.

Secondo una prima ricostruzione, il sindaco di Melendugno, Marco Potì, stava rilasciando un'intervista ad una tv locale quando è stato invitato da funzionari di polizia ad allontanarsi per consentire il transito di camion.

Immediatamente la regione Puglia si è opposta ai lavori di preparazione dei terreni interessati, ma a metà marzo, il ministero dell'Ambiente ha risposto alla nota del dipartimento Mobilità e ambiente della Regione Puglia, chiarendo che le autorizzazioni ambientali relative allo spostamento degli ulivi (in ottemperanza a una prescrizione) nell'aria di cantiere del microtunnel erano state conseguite da Tap e quindi si poteva procedere con i lavori.

Lewis Hamilton: "Ferrari e Vettel superiori a noi in Australia"
Giornataccia, anche perchè Giovinazzi , con anni di esperienza in meno in F1, più o meno ha il suo ritmo, qualifica e gara . Il pilota pugliese, al volante della Sauber dell'infortunato Wehrlein , si è difeso, chiudendo poco fuori dalla "Top 10".

Nelle scorse ore è arrivata la risposta del Consiglio di Stato, che ha giudicato legittimo l'iter autorizzativo del gasdotto Tap.

DieNneAvventura nell'ambito del progetto "Freccia Verde" per la tutela e valorizzazione del territorio, iniziato lo scorso settembre ha programmato per un anno intero, percorsi naturalistici e culturali con l'intento di segnalare eventuali anomalie e problematiche che, facilmente, si riscontrano durante i vari eventi.

Le forze dell'ordine in assetto antisommossa hanno circondato il cantiere e forzato per tre volte i blocchi dei manifestanti. Tuttavia non ci assoggettiamo al ricatto di realizzare l'opera in quel luogo dove per altro bisogna realizzare un gasdotto su terra di 55 chilometri finanziato dagli italiani, non capiamo perché bisogna arrivare così a Sud. I manifestanti sono seduti davanti ai cancelli e vengono spostati con la forza dalla polizia. Poi è stata ripristinata la calma anche se il presidio rimane e non c'è intenzione da parte dei manifestanti di rimuovere il blocco. In mattinata hanno bloccato l'ingresso che è stato successivamente forzato dalla polizia. Nicola Macculi, direttore dell'Ufficio pastorale sociale e del lavoro dell'arcidiocesi di Lecce, "non è che il gasdotto non si faccia - nessuno lo mette in discussione -, ma che venga trasferito in un'altra area, come potrebbe essere quella industriale a sud di Brindisi, dove l'impatto ambientale sarebbe decisamente più contenuto".

Comments