Occhio al resto: monete thailandesi spacciate per 2 euro

Adjust Comment Print

Proprio a causa della netta discrepanza di valore tra le due monete, si chiede di prestare ancora più attenzione, onde evitare di perdere i propri soldi. I 10 Bath sono infatti molto simili, per colore e grandezza, alle monete da 2 euro, e i truffatori hanno escogitato un nuovo metodo per raggirare i malcapitati di turno. Qui interviene la testimonianza di Ketty: "Emanuele l'ha spinto e allontanato, poi è arrivato un buttafuori amico dell'Albanese che l'ha preso a calci e pugni".

Non solo i commercianti, soprattutto, bar ed edicole ma, anche i distributori automatici sono ingannati dalle stesse dimensioni e peso del conio thailandese. preso come resto degli spiccioli dell'estremo oriente. Le monete thailandesi in questione però sono dieci centesimi di Bath e hanno forma e disegno talmente simili a quelli della moneta nazionale da essere praticamente indistinguibili se non si presta attenzione nei loro confronti.

OMC 2017: il sindaco de Pascale incontra Descalzi, amministratore delegato di Eni
C'è un grandissimo interesse sia dalla parte industriale che dei fondi. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.

L'allarme è stato lanciato da alcuni commercianti della capitale che stanno mettendo in guardia i colleghi.

Qualche anno fa diversi casi furono registrati in Campania e in Sardegna. Stiamo parlando di una moneta spacciata per 2 euro. E attenzione anche al resto erogato dalle macchinette automatiche: le monete thailandesi possono fuoriuscire anche da lì! C'era già prima. Semmai è ispirata alle nostre vecchie 500 lire, sempre con il cerchio al centro dorato e l'anello argentato intorno. La truffa è partita da Napoli ma si sta diffondendo in tutta Italia. Nuove truffe e nuovi raggiri incombono sui consumatori che adesso dovranno aguzzare la vista quando riceveranno il resto dopo aver fatto un acquisto.

Comments