Coppa Italia, per Roma e Napoli missione non impossibile

Adjust Comment Print

La reazione allo svantaggio ne è la conferma: la strada che hanno intrapreso questi ragazzi mi sembra quella giusta, anche se ci sono ancora dei margini di miglioramento. Parola di Maurizio Sarri, colui che col suo Napoli ha costretto i bianconeri a giocare una partita ultra difensiva. Così la maggior parte degli sviluppi offensivi trova sbocchi sulle fasce: a sinistra con Strinic ed Insigne ed a destra con Hysaj e Callejon. "Se una volta si pareggia non succede nulla, l'importante è raggiungere i traguardi a fine stagione". Questo sia per le caratteristiche strutturali dei suoi attaccanti, sia per il modo di coprire l'area di rigore della Juventus. Ho spiegato più volte i miei motivi e sono molto contento della mia scelta. In casa Napoli è tornato il sereno dopo l'eliminazione dalla Champions League per mano del Real Madrid. La Roma è la migliore inseguitrice, ma non ha una squadra capace di colmare il gap in classifica.

Buffon 6; Lichtsteiner 5, Bonucci 6, Chiellini 6, Asamoah 5; Khedira 6.5, Marchisio 5 (dal 80′ Dybala sv); Lemina 5 (dal 61′ Cuadrado 5), Pjanic 6 (dal 87′ Rincon sv), Mandzukic 5; Higuain 5.

Nonostante il pressing ultra offensivo del Napoli la Juventus prova ad impostare la manovra dal basso. Un punto che comunque dà forza e sostanza alla corsa scudetto della Juve e che invece per il Napoli non ha, non può avere la medesima valenza in chiave secondo posto. Se saltava questo tipo di pressione alta, i giocatori scappavano nella propria metà campo, disponendosi con un 4-1-4-1 sotto la linea della palla.

Isola dei Famosi 2017
La mia scelta di essere nomade ha creato questo personaggio, questo carattere, la vita che ho. Poi Nancy ha iniziato a dire che gli eliminati erano lì.

"Mai vista una Juventus così in difficoltà in Italia".

La Juventus in fase di non possesso aspetta nella propria metà campo stretta e compatta, lasciando spazio al Napoli sulle corsie laterali. Va bene, non guardiamola tutti insieme. La partita di domani è diversa, si tratta di una sfida dentro/fuori e l'obiettivo è quello di fare gol. Il Barcellona? Il calcio cambia da un momento all'altro e una squadra che tutti davano per spacciata è arrivata ai quarti. A spiccare in quota e nelle giocate è il 2-0 per gli azzurri, risultato che porterebbe Sarri in finale e che il Napoli ha già ottenuto contro la Juve, nella sfida di campionato del 2014 proprio al San Paolo.

Il baricentro medio delle 2 squadre durante l'incontro.

Comments