Spagna, sospetta combine: fermato l'allenatore italiano della Eldense

Adjust Comment Print

Dietro a tutto questo ci sarebbe la Ndrangheta calabrese.

Di Pierro, in passato allenatore anche nell'imperiese, alla guida dell'Argentina e dell'Imperia (dal novembre al dicembre del 2012, in 8 partite collezionò 7 sconfitte ed 1 pareggio) dopo che un gruppo di investitori italiani guidato da Nobile Capuani ha preso il controllo del club di Elda (Alicante) in gennaio. L'ipotesi è che alcuni di loro siano stati indotti a giocare male o fare errori in momenti cruciali per propiziare una 'goleadà su cui sarebbero state fatte lucrose scommesse in Asia.

Il portiere Francesco Zanier è un nuovo acquisto: a gennaio è arrivato infatti insieme alla nuova società.

Cinque persone coinvolte, chi sono i 2 italiani.

.

Raggi, sconfortante sentir parlare Buzzi di anni precedenti
ROMA , 4 APR -"La convocazione dell'Assemblea straordinaria fa riferimento ai 'recenti fatti giudiziari riportati dalla stampa'". Ci siamo impegnati a rimetterli in strada e a far ripartire i lavori del corridoio Laurentino.

Il tecnico a processo a Catanzaro - Non è nuovo neanche il nome del tecnico arrestato. Per entrambi si parla di una pena di 4 anni di reclusione. Nella richiesta di rinvio a giudizio il sostituto procuratore Domenico Guarascio ha ipotizzato il reato di bancarotta fraudolenta. "Anche l'allenatore sapeva, ma a vendersi sono stati i calciatori spagnoli, non gli italiani". Vedremo come andrà a finire questa storia, al momento non c'è neanche un processo, ma se dovesse essere condannato per lui potrebbero aprirsi le porte di una carriera come attore. "Poi mi sono dimesso dal club". La direzione dell'Eldense ha sospeso in forma cautelare l'intera prima squadra e chiesto alla Liga di calcio di investigare su possibili scorrettezze.

Aguilar, parlando a 'El Pais', ha detto di aver presentato una denuncia formale contro i proprietari italiani, sospettati di aver truccato il match. Gli stessi che poi hanno lasciato il terreno da gioco in lacrime.

Sospetti di combine su 5 partite. Su ogni partita venivano scommesse quantità che oscillano tra i 200.000 e i 500.000 euro secondo quanto rivelato dalla radio della Conferenza Episcopale. Qualcosa però è andato storto e la partita si è conclusa 3-1. Il Barca B, leader incontestato della Segunda B (L'Eldense è ultimo e sicuro di retrocedere), è stato protagonista involontario della presunta truffa.

Comments