Trump bombarda la Siria. Sgomento nel mondo. Solo Israele esulta

Adjust Comment Print

Secondo il ministero della Difesa russo soltanto 23 missili avrebbero però raggiunto l'obiettivo. I missili sono stati lanciati da due cacciatorpediniere della Marina, l'USS Ross e USS Porter, e hanno colpito laddove si crede che gli aerei che hanno condotto l'attacco chimico di Khan Sheikhoun siano partiti.

L'attacco missilistico è il primo dopo l'ascesa alla presidenza di Donald Trump. "Ciò che l'America sta facendo non è altro che un comportamento irresponsabile e stupido, che dimostra la miopia e la cecità politica e militare di fronte alla realtà".

Prima l'attacco con armi chimiche nella provincia di Idlib.

L'attacco è partito alle 2.40 di notte (ora italiana). È la prima incursione diretta in sei anni di conflitto e segna una svolta nella posizione del presidente americano Donald Trump, dopo l'attacco con armi chimiche di martedì contro una città in mano ai ribelli, attribuito al regime di Bashar Al Assad.

Stoccolma: camion sulla folla, 'almeno tre morti'
Al momento l'area è stata isolata e sono in corso le operazioni di bonifica da parte delle forze di polizia giunte sul posto. REGGIO EMILIA - Momenti di terrore in Svezia: a Stoccolma un camion è finito contro la folla in pieno centro .

"L'esercito siriano non possiede scorte di armi chimiche - ha detto il portavoce dei Putin - La distruzione di tutte le scorte di armi chimiche da parte delle forze armate siriane è stata fissata e confermata dall'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opwc)". Una morte lenta e brutale per molti di loro. Perfino neonati meravigliosi sono stati crudelmente assassinati in questo attacco barbarico. "Così nessun bambino siriano morirà più con il gas".

"Non si discute sul fatto che la Siria abbia usato armi chimiche vietate, ignorando le raccomandazioni dell'Onu". Il leader del Cremlino si tratta di 'un atto di aggressione contro uno Stato sovrano che 'arreca un danno notevole ai rapporti russo-americani' e 'crea un ostacolo serio alla creazione di una coalizione internazionale per lottare contro il terrorismo.

La Russia è in attesa di un'indagine che chiarisca i fatti perché ritiene "E' inaccettabile accusare qualcuno" di un presunto attacco chimico "finché non viene condotta una indagine internazionale completa e imparziale" ha affermato Vladimir Putin, durante una conversazione telefonica con il premier israeliano Benyamin Netanyahu.

La Russia ha reagito. Oggi, come ha spiegato il direttore per l'Asia del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca Matt Pottinger, si terrà la parte formale della visita, con "una serie di riunioni che si concluderanno con un pranzo di lavoro".

Comments