Mertens: "Una cosa di Napoli è davvero pazzesca"

Adjust Comment Print

Poi mangiamo intorno alle 8.30-9.

Una stagione da record. Aurelio De Laurentiis vorrebbe blindarlo, ma secondo La Gazzetta dello Sport, Mertens potrebbe essere "l'Higuain della prossima stagione", ovvero la cessione eccellente che possa permettere agli azzurri di rinforzare ancora la rosa.

Il belga del Napoli continua ad essere molto ricercato sul mercato. Sono ben 20 i gol in campionato, 26 quelli stagionali.

Dries Mertens è riuscito a sostituire al meglio Gonzalo Higuain, nonostante questo compito spettasse ad Arek Milik nelle strategie del club azzurro. Con il Psv, in Olanda, realizzò 21 reti in campionato, 27 in totale. Difficile immaginarsi una commistione di temi e racconto migliore, almeno preventivamente.

Già, perché con Sarri che lo ha spostato dall'esterno al centro dell'attacco Mertens è definitivamente esploso. E forse questo che mi piace tanto di loro. Ecco alcuni passaggi salienti: "Odio quando la gente mi accosta a Diego Maradona, lui era qualcosa di speciale".

Il tribunale di Roma blocca Uber in tutta Italia
Lo ha deciso oggi pomeriggio il Tribunale di Roma , accogliendo un ricorso per concorrenza sleale presentato da alcune associazioni di categoria dei tassisti.

NAPOLI - "Napoli? Amo stare e vivere in questa città".

"Anche perché sta cambiando la mia conformazione mentale".

Non è la stazza a definire il ruolo d'altronde. Si sente un numero 9 dentro, per me la numero 9 o la numero 14 è lo stesso. Per questo è giusto promuoverlo a vero e proprio bomber.

Mertens può diventare capocannoniere della Serie A? Si parla anche di quello, senza riferimenti al nigeriano ex Ajax, ma all'amore per i cuccioli a quattro zampe: "Sai, un cane ti ama per quello che sei, non sanno se sei un calciatore o no. A volte la gente ti tratta bene solo perché sei un calciatore o perché sei famoso, ma un cane non si rende conto di tutto questo". Dove vivo io, c'è una vecchia signora: penso che abbia 85-90 anni. Questa mattina l'ho incontrata e mi ha detto: "Oh quanto mi è piaciuto come hai giocato e come mi è piaciuta la tua esultanza". Ho pensato, cavolo, anche lei guarda le partite, è tutto davvero così pazzo. Io, invece, prima mi accontentavo di un assist, ma ora vedo che, da attaccante, far gol è importante e se non lo fai la gente dice che hai giocato di mer. E ancora: "Mi piace vivere come un una persona del posto, quando sei da qualche parte devi cercare di prendere la cultura di quel luogo e cercare di adattarti. Perciò, d'ora in avanti, io faccio gol".

Comments