Juventus-Chievo 2-0: doppio Higuain, la Roma ora è a -9

Adjust Comment Print

Gonzalo Higuain ha parlato a Mediaset dopo la vittoria con il Chievo: "Una gara difficile, sapevamo che poteva essere così".

La Juventus vince senza problemi in casa contro il Chievo con una prestazione più che convincente del duo argentino Dybala-Higuain.

Juventus (4-2-3-1): Buffon 6; Lichtsteiner 6 (dall'86' Dani Alves sv), Barzagli 6, Rugani 6.5, Alex Sandro 5.5; Khedira 6, Marchisio 6; Cuadrado 6.5 (dal 66' Lemina 6), Dybala 7, Sturaro 6 (dal 72' Bonucci 6); Higuain 7.5. In panchina: Neto, Audero, Chiellini, Benatia, Pjanic, Mattiello, Asamoah, Rincon, Mandragora.

Chievo (4-3-1-2): Seculin; Cacciatore, Spolli, Cesar, Gobbi (1′ st Izco); Castro, Radovanovic, Hetemaj (30′ st De Guzman); Birsa; Pellissier, Meggiorini (22′ st Inglese). A disposizione: Sorrentino, Confente; Dainelli, Frey; Kiyine, Depaoli; Gakpe.

NOTE: ammoniti Cacciatore, Spolli e Bonucci.

F1: Hamilton "pole emozionante"
Nel giro decisivo "ho perso qualcosina nell'ultima curva, forse sono stato un po' codardo frenando tropo presto. Quarto crono per la Ferrari di Kimi Raikkonen in 1.32.140 e quinta la Red Bull di Daniel Ricciardo in 1.33.033.

Eppure, calendario impone che finchè la matematica non toglie ogni dubbio, per la conquista del sesto scudetto consecutivo serve giocare anche queste gare, anche se, comprensibilmente, agonismo, adrenalina, grinta e concentrazione non abitano a Torino stasera, ma sono tutti con la testa a martedì.

Stephan LICHTSTEINER 6,5 Compensa le lacune tecniche con tanta corsa e tanta presenza, c'è anche nel finale per servire l'assist a Higuain. Sono partite che vanno affrontate con grande voglia ed entusiasmo. Il doppio confronto con il Napoli lo ha sciolto e sul campo si vede.

Spesso è difficile trovare i lati positivi dopo una sconfitta, ma se a infliggertela è una squadra superiore da punto di vista tecnico come la Juventus, può anche succedere. Un successo che, in attesa di Bologna-Roma di domani, permette ai bianconeri di portarsi momentaneamente a piu' nove in classifica sui giallorossi primi inseguitori.

Dall'adrenalina del San Paolo e la conquista di una finale sudatissima all'andata dei quarti di Champions contro il Barcellona, la gara più importante dell'anno, passa una settimana e un Juve-Chievo che probabilmente i giocatori della Juve mai avrebbero voluto affrontare in un momento così delicato della stagione. "Squadra con poche motivazioni perché già salva?" Meglio quando corre e spinge sulla fascia sinistra dove è difficilmente contenibile.

Nella ripresa il Chievo si rende pericoloso con Pellissier ma Buffon controlla.

Comments