Il delitto di Avetrana diventa una fiction prodotta da Mediaset

Adjust Comment Print

Il format di Terzo Indizio è molto particolare e c'è grande attesa per la fiction su Sarah Scazzi.

Secondo quanto riporta Il Messaggero, "La produzione milanese che si è affidata alla rete di contatti di Apulia Film Commission, ha individuato nella città Messapica un appartamento che avesse le caratteristiche strutturali simili alla villa Misseri in via Grazia Deledda ad Avetrana". Mistero assoluto, invece, su chi dovrà fare la parte delle assassine, Sabrina Misseri e Cosima Serrano che per la legge sono le assassine e per questo condannate all'ergastolo. I lavori sono già iniziati a Manduria dove da due giorni una troupe di tecnici e regista venuti da Milano stanno girando le scene.

Milan-Palermo 4-0: Highlights, Sintesi e Tabellino
Tra gli autori di almeno 10 gol in questo campionato, Carlos Bacca è quello con la miglior percentuale realizzativa (32%). A disposizione: Posavec , Aleesami, Sunjic, Andelkovic, Vitiello, Morganella, Diamanti, Lo Faso, Silva, Balogh, Sallai.

Il programma Terzo Indizio condotto da Barbara De Rossi che va in onda tutti i martedì su Rete4, ha deciso di produrre una docufiction sull'omicidio di Avetrana.

La produzione, per rimanere incollata al territorio, ha scelto i suoi protagonisti presso la Scenic Academy di Manduria, fra questi anche Giulia Distratis che interpreterà proprio la povera Sarah Scazzi, strangolata da zia e cugina e poi gettata in un pozzo dallo zio. La scelta è caduta su un'abitazione situata alla periferia della città che è stata prestata da una famiglia disposta a trasformare per cinque giorni la propria casa in un set cinematografico. L'amica Mariangela, che insieme a lei e Sabrina Misseri quel pomeriggio doveva andare al mare, sarà interpretata dall'attrice Francesca Scorrano, direttrice della 'Scenic academy'. Oltre alla location, anche gli attori che interpretano i protagonisti della brutta vicenda sono locali. Michele Misseri avrà il volto di Claudio Carrozzo, originario di Manduria con piccole esperienze nel mondo del cinema.

Comments