Il Napoli infrange il sogno della Lazio

Adjust Comment Print

Più forte, elegante e profonda degli avversari, la formazione di Sarri ha imposto un gioco degno di una grande squadra e a tratti sfoderato un avvolgente tiki-taka di matrice italica che ha tolto il respiro agli avversari, forse ancora scossi dall'ubriacatura post-derby di Coppa Italia. A centrocampo Jorginho con Allan a destra e Hamsik a sinistra.

Sarri, dopo il mini turn over di mercoledì, dovrebbe tornare alla formazione migliore con Albiol accanto a Koulibaly al centro e Hysaj-Ghoulam (ballottaggio con Strinic) sulle fasce.

Non ancora recuperato Milik a testimonianza che la rottura di un crociato ha un suo tempo di recupero. "Non ci voleva perché poi abbiamo avuto 2-3 occasioni che potevano riaprire la partita". Il sogno terzo posto della Lazio si schianta sul talento dell'ex Real e del fantasista azzurro. In avanti Immobile con Felipe Anderson. Lazio sotto choc ma viva: Inzaghi butta dentro Keita, che impegna subito Reina, prima della svirgolata di Parolo (oggi poco solido come filtro).

F1: Hamilton "pole emozionante"
Nel giro decisivo "ho perso qualcosina nell'ultima curva, forse sono stato un po' codardo frenando tropo presto. Quarto crono per la Ferrari di Kimi Raikkonen in 1.32.140 e quinta la Red Bull di Daniel Ricciardo in 1.33.033.

Il Napoli si schiera con Reina tra i pali. La classifica obbliga la squadra di Inzaghi a crederci, considerando che i partenopei saranno costretti ad uscire imbattuti dall'Olimpico, altrimenti addio secondo posto e pericoloso testa a testa con i biancocelesti per la terza piazza che vale i preliminari di Champions. In campo si affronteranno Lazio e Napoli allo stadio 'Olimpico' di Roma.

La Lazio però ha sofferto gli inserimenti lunghi di Hamsik, che anche all'andata aveva messo in difficoltà i biancocelesti, dallo studio chiedono come aveva preparato Inzaghi queste situazioni: "Era stata preparata che quelle palle dovevano essere respinte". Nel finale Insigne prova il tiro a giro ma la palla esce di un pelo. Il cross di Allan sembra innocuo, ma Strakosha è in ritardo nell'uscita e il numero 24 del Napoli lo anticipa con un tocco di suola geniale.

LAZIO (3-4-2-1): Strakosha; Bastos, Wallace, Radu; Basta, Parolo, Murgia, Lukaku; Felipe Anderson, Milinkovic; Immobile. Con l'ingresso in campo di Keita la Lazio cambia marcia e nel giro di cinque minuti va in più occasioni ad un passo dall'accorciare le distanze; la più clamorosa delle occasioni capita sui piedi di Patric, che a botta sicura s'imbatte in un miracoloso salvataggio sulla linea da parte di Insigne.

Comments