Online a pagamento su Nintendo Switch? Ecco il perchè!

Adjust Comment Print

La scelta in sé non è particolarmente sorprendente dato che la grande N andrà a uniformarsi alle concorrenti ma allo stesso tempo ci sono ancora alcuni dubbi sulla natura del servizio e su quanto sarà effettivamente conveniente considerando il numero di giochi che lo sfrutteranno e le vecchie glorie che dovrebbero essere disponibili gratuitamente per gli abbonati in una formula ancora da chiarire a pieno.

Recentemente, Famitsu ha intervistato Shinya Takahashi e Yoshiaki Koizumi, i quali hanno spiegato per quale motivo la compagnia abbia scelto di far pagare tale servizio su Switch ai suoi giocatori, dopo anni di gratuitità su Wii, DS, 3DS e Nintendo Wii U, crendo non pochi dissapori tra i loro giocatori.

"Abbiamo deciso di rendere il servizio online a pagamento perché siamo preoccupati del livello di soddisfazione dei consumatori".

Corea del Nord: attacco Usa in Siria giustifica la bomba atomica
Il maggior pericolo è costituito dal regime nordcoreano e dai suoi misteriosi programmi di armamento, che minacciano paesi alleati degli Stati Uniti come il Giappone e la Corea del Sud.

Il team di SwitchCharge esprime la sua gioia così: "Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo ed in meno di 2 giorni!"

Inoltre vogliamo mantenere una esperienza di gioco in rete stabile e con il supporto che richiede. "Stiamo lavorando per preparare tutte le funzioni entro la data di debutto del servizio, prevista nell'autunno di quest'anno e ulteriori dettagli in merito saranno condivise nei prossimi mesi".

Ribadiamo che al momento ci troviamo sul traballante terreno delle ipotesi e che in passato Nintendo ha più volte ribadito che non prenderà in considerazione la Realtà Virtuale fino a quando la tecnologia di quest'ultima sarà più matura.

Comments