Milan, la conferenza stampa di Vincenzo Montella (Live)

Adjust Comment Print

Cessione Milan, parla Montella - Cessione Milan che adesso è divenuta ufficiale. Lo spagnolo si confessa in esclusiva alla penna di Alessandra Gozzini sulla Gazzetta dello Sport in edicola e fissa l'obiettivo personale per questo finale di stagione. Per allontanare ancora di più l'Inter. "Pensa per il gol, anche se quest'anno sta imparando molto di più a partecipare al gioco".

"Vincere il derby sarebbe un bel vantaggio per la volata all'Europa ma i discorsi non sarebbero chiusi". "Devo parlare con chi mi dovrà confermare ed è questo". "Mi piacerebbe parlare di derby ma il passaggio di proprietà è stato davvero epocale". Quando c'è un cambio tecnico, ci sono tante motivazioni ma comunque sarà una sfida delicata, complicata e di livello molto alto. Nei prossimi giorni ci incontreremo con la nuova proprietà e cercheremo di pianificare il futuro per rendere il Milan glorioso ancora una volta. "Io lo ammiro e lo stimo e sono certo che la nuova proprietà abbia l'intenzione, la voglia e le risorse per portare il Milan nel suo habitat naturale". "Noi con Deulofeu abbiamo trovato qualcosa in più negli uno contro uno anche se grosso modo la partita sarà quella".

"Nelle tante telefonate fatte con lui, ho scorto sempre simpatia, stima e stimolo nel migliorare degli aspetti".

GRANDE JOYA|L'entusiasmo di Dybala \n"Una settimana magica\nFiero della mia Juve"
Oggi quella maglia numero 21 di Pirlo è incorniciata e appesa su un muro di casa mia e adesso il suo 21 lo indosso io. Andammo in spiaggia e quando stavo per uscire dal mare, ho visto che tutta la gente mi stava aspettando a riva.

Sull'Inter: "Ha calciatori molto tecnici e veloci con abilità nell'uno contro uno soprattutto sulle fasce con Candreva e Perisic, che non giocando a piede invertito spesso arrivano al cross". Mi dispiace averlo conosciuto poco, è stato molto impegnato anche in politica. Ci tengo a ringraziare e salutare Galliani e Berlusconi per la possibilità che mi è stata data di allenare il Milan e di esserne in parte entrato a farne parte insieme ai calciatori per un trofeo vinto. "Ci sono dei contratti e delle discussioni che sicuramente avremo ma è una nostra priorità che affronteremo con il massimo dell'impegno".

Atteggiamento. "L'andata ci ha insegnato che le gare durano 95 minuti". Mi aspetto un in bocca al lupo ai nuovi proprietari e sostegno al nuovo management.

Comments