Bastia-Lione sospesa, attimi di follia: seconda aggressione

Adjust Comment Print

Tutto è iniziato durante il riscaldamento: la squadra di Genesio (già protagonista dei disordini avvenuti nella gara di Europa League col Besiktas) stava preparandosi alla sfida svolgendo i consueti esercizi in prossimità del settore occupato dai sostenitori del Bastia, i quali hanno invaso il campo entrando in contatto con alcuni titolari dell'OL. Una furia, ancora senza una giustificazione sicura, che ha visto coinvolti decine di tifosi del Bastia che con calci e pugni hanno costretto i giocatori ospiti a rintanarsi nello spogliatoio per evitare guai peggiori. Un battibecco che sembrava finire lì, ma non è stato così.

Bastia-Lione, follia ultras - Scene di follia, perché non c'è altro termine che riesca a rendere l'idea meglio di 'follia' per provare a spiegare quanto successo oggi a Bastia. Da lì in poi è scoppiata la bagarre.

Montella: "Il closing? Sono emozionato, ringrazio Berlusconi e Galliani"
Il derby? Sarà una gara tosta ma vogliamo vincere. "In mezzo siamo 'apparentemente' in tanti ma sono serviti tutti". Non c'è e non mi piace parlare degli assenti, altrimenti dovrei parlare di Montolivo, Bertolacci, Bonaventura.

Un'altra aggressione in campo, è davvero una settimana maledetta per i giocatori del Lione. La gara avrebbe dovuto iniziare alle 17 ma tutt'ora le squadre sono negli spogliatoi.

Comments