Corea del Nord: "Potrebbe scoppiare una guerra nucleare"

Adjust Comment Print

Il ministro degli Esteri, Sergei Lavrov, in conferenza stampa a Mosca, ha affermato che, pur non accettando "le spericolate iniziative missilistiche di Pyongyang che violano le risoluzioni Onu", auspica "che non ci siano iniziative unilaterali come quella vista di recente in Siria" da parte degli Stati Uniti.

Il presidente è stato chiaro nel suo tentativo di cercare il coinvolgimento della Cina nella risoluzione del 'problema' nordcoreano, ma altrettanto esplicito è stato nello scandire che se l'aiuto non dovesse arrivare gli Stati Uniti sono pronti ad occuparsene anche senza Pechino. Il numero due di Trump ha definito una "provocazione" il test missilistico fatto da Pyongyang ieri mattina e fallito. A pochi metri dal confine con la Corea del Nord, Pence ha nuovamente sottolineato l'importanza dell'alleanza tra Washington e Seul e la "determinazione del popolo e del presidente americano" a risolvere la situazione "con mezzi pacifici, attraverso negoziati". Secondo le segnalazioni del ministero della Difesa la sicurezza sul territorio giapponese non è stata messa a rischio. "Condurremo ulteriori test missilistici su base settimanale, mensile e annuale", ha detto Han in un'intervista alla Bbc, minacciando "guerra totale" se gli Stati Uniti decideranno di prendere iniziative contro Pyongyang. Ciò che è certo, è che tutti i maggiori interlocutori politici sono in fibrillazione per cercare di scongiurare un possibile deterioramento delle relazioni. "Non siamo rimasti sorpresi, lo avevamo anticipato", ha detto ai cronisti l'uomo che viaggia con il vicepresidente Usa Mike Pence verso l'Asia. Ecco una mappa, elaborata sui dati raccolti dal Bulletin of the Atomic Scientist, rivista che ha per scopo, tra gli altri, quello di sensibilizzare sulle politiche nucleari.

Un arresto nell'Imperiese, stupefacente nascosto in casa
Ad effettuare il controllo e la perquisizione sono stati i poliziotti delle "Volanti" del commissariato di Licata. Sarebbe stato trovato in possesso di 31 grammi di hashish, suddiviso in due involucri di carta stagnola .

Rimane altissima la tensione nella penisola coreana.

Nessuno, al momento, è in grado di dire quale piega potrebbero assumere queste minacce nelle prossime settimane.

Comments