Corea del Nord: "Pronti a test missilistici ogni settimana"

Adjust Comment Print

Il vicepresidente Usa ha visitato una base militare vicino alla Zona demilitarizzata coreana (Dmz), una striscia di terra 'cuscinetto' istituita nel 1953 in accordo con le Nazioni Unite che attraversa la penisola coreana per i 250 km del confine tra il Nord e il Sud. "Il messaggio del popolo degli Stati uniti è che vogliamo la pace, ma l'America ha sempre cercato la pace attraverso la forza e il mio messaggio oggi, davanti alle forze Usa in Corea, davanti ai coraggiosi soldati deel Repubblica di Corea, è di fermezza". Il giorno prima una grande parata aveva celebrato i 105 anni dalla nascita del fondatore Kim Il-sung.

Il capo della Casa Bianca, Donald Trump, ha detto alla Cnn: "Spero che sia possibile una soluzione pacifica con la Corea del Nord ma deve però comportarsi bene". "Quanti intendono sfidare la nostra determinazione e la nostra capacità operativa sappiamo che ci opporremo a qualsiasi attacco convenzionale o nucleare con una devastante ed efficace risposta". E adesso gli Usa fanno leva sulla Cina affinchè usi "le sue straordinarie leve" per fare pressione.

F1: test Bahrain, Bottas il più veloce
A fine mattinata il francese aveva già collezionato 51 giri, ma ha chiuso solo a 65 ed un tempo di 1.32.568 a 1 " 288 da Bottas . Giovinazzi ha girato a soli 626 millesimi di secondo in più e ha rappresentato, quindi, la sorpresa della giornata.

L'era della pazienza strategica degli Stati Uniti verso la Corea del Nord è finita e tutte le opzioni per contrastare il regime di Pyongyang sono sul tavolo. Dopo le continue provocazioni della Corea del Nord con i test missilistici nel Mar del Giappone e la dura presa di posizione di Trump, nel Pacifico si respira un'aria di forte tensione. La decisione finale spetterà al prossimo presidente sudcoreano (si vota il 9 maggio).

"Siamo vicini ad una vera crisi e questo succede perché per decenni abbiamo ignorato il problema" ha detto Jack Jacobs, un ex colonnello dell'esercito Usa in un'intervista alla Cnbc.

Comments