Ciclismo: Astana, niente Giro per Aru

Adjust Comment Print

La visita prevista per il 20 aprile è stata anticipata al 18, proprio in considerazione dell'ipotesi che Aru potesse comunque partecipare alla corsa rosa che dopo tanti anni torna nella sua Sardegna. Riportiamo nel paragrafo successivo, alcuni stralci della lettera di Fabio Aru pubblicata dalla Gazzetta dello Sport. Anche l'incontro alle Balze è stato partecipato dai cittadini del Comune di Verghereto ai quali il sindaco di Bagno di Romagna e il Commissario della Polizia Municipale di Forlì Andrea Gualtieri hanno rappresentato gli aspetti connessi al passaggio del Giro d'Italia nelle strade del territorio del Comune limitrofo. Il Giro nella testa e ogni azione e pensiero rivolti al 100% verso questo obiettivo.

Zidane, Real vinca e non faccia calcoli
Lo stesso allenatore aveva detto in alcune interviste di non sapere con certezza quale fosse il suo futuro, ma che la sua unica intenzione era quella di pensare al presente e di centrare così gli obiettivi fissati dalla società.

Con il cuore in mano devo dirti che vorrei con tutto me stesso poterti sfidare sulle salite del Giro 100, sull'Etna e sul Block Haus, fino allo Stelvio. Sarà la settantaseiesima volta nella storia del Giro che la gara si chiuderà sotto la Madonnina. Da lì però a potermi allenare dovrà passare ancora qualche giorno di adattamento graduale, e ormai saremo ai primi di maggio o quasi. In fondo Urbano Cairo, non appena di era insediato ai vertici di RCS, era stato chiaro: il Giro d'Italia era un marchio e un prodotto vincente, ma sottostimato anche perché una corsa di oltre tre settimane nel mese di maggio che per la pubblicità televisiva è un periodo caldissimo (molto più di luglio) doveva rendere molto di più. "E, in quanto alla sfida tra noi (leale e rispettosa, ma sportivamente 'cattiva'), che tutti aspettavano di vedere sulle salite del Giro, è solo rimandata..."

Comments