Russia, testimoni di Geova banditi. Corte Suprema: "Sono estremisti"

Adjust Comment Print

Vita non facile per i Testimoni di Geova in Russia. Non smetterò mai di stigmatizzare queste ignobili manifestazioni di odio.

La Corte Suprema della Russia ha bandito i Testimoni di Geova, perché accusati di praticare una fede troppo radicale e di non essere abbastanza patriottici. Sono oltre otto milioni nel mondo. Lo ha stabilito la Corte suprema russa che ha vietato l'attività del gruppo religioso, definendolo "estremista", e ne ha sequestrato i beni a favore dello Stato. L'avvocato della congregazione ha annunciato l'intenzione di fare ricorso alla sezione di appello della Corte Suprema e di sottoporre il caso alla Corte europea dei diritti dell'uomo a Strasburgo.

M5S: Grillo ad "Avvenire", "noi al governo, sarà naturale"
Per questo non può essere connotato ideologicamente neppure su questioni definite etiche. Ma, come Berlusconi , anche lei è il dominus nel Movimento a cui ha dato vita.

Da New York, il portavoce locale del gruppo David Semonian ha dichiarato che le accuse del ministero della Giustizia russo non hanno alcun fondamento. "Le persone scoperte a guidare queste attività - sottolinea l'organizzazione non governativa internazionale che si occupa della difesa dei diritti umani - rischierebbero un massimo di 10 anni di carcere". Andremo in prigione di nuovo. Per l'avvocatessa del Ministero Svetlana Borisova si può parlare addirittura di una "minaccia per i diritti dei cittadini, per l'ordine pubblico e la pubblica sicurezza". Ora i testimoni di Geova possono essere "tacciati come 'estremisti' e quindi considerati (e trattati) come fossimo terroristi". Christian Di Blasio, dell'Ufficio Informazione Pubblica della Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova, sta cercando di sensibilizzare l'opinione pubblica italiana sul tema, coinvolgendo inoltre le istituzioni parlamentari.

IL MOVIMENTO - I testimoni di Geova si definiscono movimento religioso, cristiano, teocratico, millenarista e restaurazionista, originariamente denominati "Studenti Biblici".

Comments