Terrorismo: spari agli Champs Elysées. Video dell'attacco

Adjust Comment Print

E' stata inoltre ferita una passante. Dopo pochi metri, è stato abbattuto da altri colleghi degli agenti aggrediti, che stavano pattugliando la strada. Non è confermata la presenza di un complice in fuga, notizia diffusa dai media francesi. L'area è presidiata da ingenti forze di polizia e da tiratori scelti. La polizia parla di atto terroristico ma non esclude altra piste.

Ancora non sono state diffuse informazioni circa la possibile paternità dell'attacco, sì è certi solo che si è trattato di terrorismo, ma da giorni intelligence e polizia sono in allarme per possibili attacchi terroristici in concomitanza con la tornata elettorale.

L'attentato sugli Champs-Elysees è avvenuto mentre gli undici candidati alla presidenziali francesi si trovavano negli studi televisivi di France 2.

Francia, Le Pen: fatto di tutto per perdere guerra al terrorismo
All'indomani dell'attentato terroristico costato la vita a un agente, del resto, il presidente Usa e il portavoce del ministro degli Esteri tedesco hanno firmato messaggi pressoché identici.

Il killer, armato di kalashnikov e di nazionalità francese, è uscito improvvisamente da un'Audi e ha sparato diversi colpi contro la polizia appostata agli Champs Elysées. Il Site intel group, agenzia specializzata nel monitoraggio delle fonti legate al radicalismo islamico sul web, pubblica la rivendicazione di Daesh, nella quale si indica come l'aggressore Abu Yusuf al-Beljiki, Abu Yusuf il belga. Al momento sono in azione le forze speciali e la procura anti-terrorismo ha aperto un'inchiesta. Il video della sparatoria è stato pubblicato da un utente di Twitter e ripreso dalle grandi testate internazionali, come il Telegraph.

Le immagini trasmesse dalle reti tv mostrano gli Champs Elysees presidiati da decine di veicoli della polizia. "Evitare zona, tenersi informati e seguire indicazioni autorità locali".

Il Ministero degli Interni francese conferma anche la morte dell'assalitore, colpito nel corso del conflitto a fuoco.

Comments