Cela cadavere madre e incassa pensione

Adjust Comment Print

È successo a Pescia (provincia di Pistoia) e la protagonista è una 51enne, che per diversi anni era riuscita a tenere nascosto il cadavere della madre, Marina Bruni, 90 anni. E' stata quindi costretta a chiedere una mano ai vicini di casa, che si sono però insospettiti da quel suo deciso rifiuto di farli entrare in una camera e si sono così rivolti alla polizia.

La Procura di Pistoia ha disposto che sul corpo della 90enne venga effettuata l'autopsia. Questo dovrebbe essere in grado di stabilire con una certa esattezza la data e - altro elemento di estrema importanza - la causa della morte dell'anziana.

Gli agenti intervenuti hanno ipotizzato che la morte possa risalire anche a diversi anni fa.

Nonostante il decesso, la figlia non denunciò la morte della madre di cui avrebbe continuato per anni a riscuotere la pensione, unica sua fonte di reddito.

Auto record in Europa, Fca quasi raddoppia
Dall'inizio dell'anno le auto vendute sono 4.256.202, con una crescita dell'8,2% sull'analogo periodo dell'anno scorso. Il comparto delle vetture aziendali, infine, è quello che ha visto il rialzo più significativo nel mese, pari al 18%.

Il corpo stesso era in avanzato stato di decomposizione, il che fa arguire che fosse in quelle condizioni ormai da anni.

L'anziana donna - che i vicini di casa non vedevano più da tempo - era vedova da dieci anni.

La Polizia è intervenuta dopo aver raccolto le segnalazioni di alcuni vicini. Le forze dell'ordine accertato ciò, hanno tratto in arresto l'uomo, conducendolo in caserma con l'accusa di truffa ai danni dello Stato ed occultamento di cadavere.

Comments