Fenati: "Canet voleva buttarmi fuori"

Adjust Comment Print

Alle sue spalle lo spagnolo Martin che riesce a tenere a bada un super Di Giannantonio, terzo. Si tratta del primo successo italiano in Moto3 quest'anno.

Non eravamo troppo abituati a vederlo a nei primi GP davanti a tutti, ma Aron Canet ha stupito gli addetti ai lavori. È quindi ripartita, ma ridotta a 12 giri. Dopo il restart il marchigiano è riuscito a rimanere incollato a Canet, costringendolo all'errore e al ritiro dopo un brutto volo (con anche qualche conseguenza fisica).

Epidemia morbillo in Italia, il monito dell'Ue: "Vergognatevi"
Vergognatevi anti-vaccini." Questo il commento social del commissario Ue alla salute Vytenis Andriukaitis . Sono stati notificati anche diversi casi a trasmissione in ambito sanitario e in operatori sanitari.

Torna Fenati, tornano anche gli altri italiani. Alla fine è terzo, bravissimo a difendersi anche dall'attacco finale di Bastianini: "Questo podio è quello di cui avevo bisogno dopo un inizio di stagione così difficile: in Qatar ero lontano dai primi e in Argentina è stato un vero e proprio disastro - ammette il romano del team Gresini - Qui ho spinto al 100% e trovato un gran risultato".

Mondiale riaperto ora, con Mir che guida sempre la testa della classifica a 58 punti, ma che vede i suoi rivali avvicinarsi con Martin a 52, McPhee a 49 e Fenati che grazie alla splendida vittoria odierna sale a 45 punti, al quarto posto nella classifica. Siamo stati bravi a salvarne una in qualifica. Un grande applauso alla squadra e ai piloti che hanno fatto un grandissimo lavoro. "È una vittoria importante che dedico alle persone più care e al mio team". Poi arriva una frecciatina a Canet: "A un certo punto mi voleva spingere fuori, poi è andato fuori lui.".

Comments