Juventus, Allegri: contro Barcellona servono lucidità e freddezza

Adjust Comment Print

Notte stellare per la Juventus che al Camp Nou conquista la semifinale di Champions League. Ma nel doppio confronto con il Barcellona, i bianconeri hanno dimostrato di poter affrontare chiunque senza paura. Presenti anche la presidente del Parlamento della Catalogna, Carme Forcadell; l'ambasciatore d'Italia, Stefano Sannino e il console generale Stefano Nicoletti, il ministro macedone Goran Mickovski; la tennista Svetlana Kuznetsova, il presidente della Federcalcio catalana Andreu Subies, il ct della Spagna Julen Lopetegui, l'ex giocatore Josè Antonio Camacho, ora selezionatore del Gabon.

BARCELLONA (4-3-3) - Ter Stegen; Sergi Roberto (33′ st Mascherano), Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic (13′ st Alcacer), Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar.A disposizione: Cillessen, Digne, Denis Suarez, André Gomes, Alena. Tra i pali a proteggere la porta, come al solito, è schierato Buffon che riesce come sempre nel suo compito, supportato dai difensori Chiellini, Dani Alves, Bonucci, Alex Sandro.

ROMA. - Finisce con Neymar in lacrime al centro del Camp Nou l'avventura Champions del Barcellona. "Niente festa adesso per noi, questo è un momento clou della stagione e non bisogna mollare nulla". Venerdì il sorteggio di Nyon proporrà in ogni caso un'avversaria scomoda tra l'immarcescibile Atletico Madrid di Simeone, l'imprevedibile Monaco di Jardim o il brillante Real Madrid di Zidane. Cuadrado, tra i migliori, si è divorato l'1-0 nella ripresa, Dybala ha giochicchiato ma è bastato così: Cardiff dista soltanto due partite.

Genova, incendio e crollo palazzina. Gravi genitori e bimbo
Dalla Procura di Genova è stata aperta anche un'inchiesta per incendio, lesioni e omicidio colposo a carico di ignoti. La donna , pochi minuti prima della tragedia, aveva avuto il tempo di effettuare una telefonata ai Vigili del fuoco .

I marziani hanno davvero abdicato: se già col Psg erano arrivati gli scricchiolii ora il Barcellona di Luis Enrique può dirsi definitivamente defenestrato dal rango di superpotenza del calcio europeo. almeno per quest'anno. "Io sono molto contento di quello che stanno facendo i ragazzi: stasera tutti hanno fatto una grande partita, si poteva giocare per un giorno intero senza prendere gol".

Partita veloce con la prima occasione vera a favore della Juventus al 16′ con Cuadrado che colpisce di rovesciata alto, servito da Dybala.

Comments