Serie B, vittoria importante del Vicenza in chiave salvezza

Adjust Comment Print

Tre respiri per il Vicenza, che si prende in casa una vittoria importantissima contro il Novara. Il Novara sblocca il risultato al 28' con Macheda che sfrutta un tocco di Troest nell'area piccola e corregge in rete da due passi.

Il posticipo della 38ª di Serie B, Vicenza-Novara, arride alla squadra di Torrente: gaudenziani in vantaggio con Macheda e riacciuffati da Ebagua, Bellomo e Orlando. La partita si mette in discesa e il Vicenza dilaga: al 72' subito il 3-1, segnato da Orlando, uno dei migliori in campo.

Novara (3-5-2): Da Costa; Lancini, Scognamiglio (72° Di Mariano), Troest; Dickman, Cinelli, Casarini, Selasi (72° Chajia), Calderoni; Macheda, Galabinov (76° Lukanovic).

L'appello per Del Grande, detenuto illegalmente in Turchia
"Ci risulta che Gabriele stia bene - prosegue il ministro - sta facendo uno sciopero della fame nutrendosi solo di liquidi ". L'obiettivo della diplomazia, ha aggiunto Alfano, è quello di "ottenere il rilascio nei tempi più rapidi possibili".

I biancorossi, storditi, si riorganizzano e pareggiano una decina di minuti dopo con Ebagua, che appoggia in rete un cross rasoterra di Orlando.

I biancorossi di Torrente accusano il colpo ma poi si riorganizzano nel successivo quarto d'ora, trovando già prima dell'intervallo - al 40' - il pareggio: Orlando serve Ebagua, che in caduta stavolta supera Da Costa per l'1-1 veneto. Il Novara incassa il secondo ko di fila e resta a -1 dalla zona playoff. Al 9′ Bellomo ci prova dai 25 metri dopo una serie di finte ma il tiro è troppo debole, al 15′ i ritmi non sono alti e si vedono poche occasioni nei primi 20 minuti. A 8' dalla fine espulso per proteste il tecnico Torrente, che chiede un rigore per un fallo di mano in area. Nel finale Lancini sbaglia il disimpegno sulla propria ¾ e lancia Ebagua verso la propria porta ma l'attaccante biancorosso calcia debolmente, al triplice fischio boato del pubblico di casa che continua a sperare nella salvezza sperando anche in qualche scivolone degli avversari.

Comments