Crisi Venezuela, scontri a Caracas: 26 persone rimaste uccise

Adjust Comment Print

Ma cos'è l'Osa? Ecco le ultime news. L'ultimo a essere ucciso è stato un ragazzo di 23 anni, freddato con un colpo di pistola in faccia mentre partecipava a una manifestazione nel nord ovest del Paese.

Il Governo, erede di quello di Chavez, in merito alla situazione in cui verte il paese, ha annunciato che non vi saranno sicuramente nuove elezioni così come chiede invece l'opposizione che è riuscita a portare in piazza in una sola giornata ben sei milioni di persone.

La Procuratrice generale del Venezuela, Luisa Ortega Diaz, ha denunciato irregolarità in molti degli arresti effettuati dalle forze di sicurezza durante le proteste antigovernative che si susseguono nel paese dall'inizio di aprile. Nel paese in crisi si sta assistendo ormai a una vera e propria rivolta sociale con contestazioni di proporzioni enormi e conseguenti violenze a Caracas e in altre città.

Venezuela: scende in campo il Vaticano?

Taggia, apre la porta e gli sparano: grave 33enne
La sparatoria, intorno alla mezzanotte, nella sua abitazione, di via Campo Marzio, a Taggia , vicino a Sanremo. I Carabinieri sono alla ricerca dell'uomo che ha sparato.

L'intervento di Papa Francesco sarebbe però subordinato all'accettazione da parte del governo di Nicolas Maduro delle condizioni fissate lo scorso dicembre dal Cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin.

Il ministro peruviano degli Esteri, Ricardo Luna, ha affermato che quell'iniziativa, sponsorizzata dall'Unione delle Nazioni Sudamericane (Unasud) con l'appoggio della Santa Sede, "non è servita a niente" e dunque è giunto il momento di una nuova mediazione, guidata dal Vaticano assieme a 12 paesi latinoamericani che hanno espresso una posizione comune rispetto alla crisi a Caracas. Alla fine del 2016 infatti il Cardinale Parolin aveva inviato al governo Maduro 4 richieste: autorizzazione all'invio di assistenza umanitaria; un calendario elettorale stabilito in modo chiaro; restituzione delle prerogative al Parlamento e liberazione dei prigionieri politici.

Gli Stati membri dell'Organizzazione degli Stati americani hanno chiesto una riunione d'emergenza del consiglio permanente per discutere la situazione in Venezuela.

Comments