Pd: Berlusconi anima primarie, è scontro su alleanze/Adnkronos (3)

Adjust Comment Print

Possono partecipare al voto per l'elezione del segretario e dell'assemblea nazionale del partito tutti i cittadini italiani (ma anche stranieri in possesso di permesso di soggiorno) che dichiarino di "riconoscersi nella proposta politica del Partito democratico, di sostenerlo alle elezioni e accettino di essere registrati nell'albo delle elettrici e degli elettori". Questa sera nel confronto in tv su Sky Tg24 ci sarà il primo e probabilmente ultimo scontro diretto tra i due candidati, assieme al ministro della Giustizia, Andrea Orlandi.

Al Museo del Territorio il confronto tra le tre "mozioni" è stato trasmesso in streaming. Il Pd -dice il governatore del Lazio- da solo non vince e non ha prospettive di governo, a meno che non si punti ad un accordo con Berlusconi" ma "l'idea di sconfiggere il M5S attraverso la prospettiva di un accordo con Berlusconi sarebbe un errore gravissimo. D'altro canto i candidati renziani, la senatrice Nicoletta Favero e l'attuale presidente di ATAP, Rinaldo Chiola, hanno disertato l'appuntamento.

Allegri: "Monaco? La Juventus non sottovaluta nessuno"
Alla remuntada ci credevo? Il Barcellona ha fatto la sua partita e ci ha fatto soffrire il giusto. La società ha portato giocatori di grande qualità e io ho cercato di sistemarli".

Nella provincia di Fermo il voto degli iscritti al Partito Democratico ha premiato in maniera schiacciante il segretario uscente, che si è imposto addirittura con il 76,74% delle preferenze: un riscontro netto ed importante, che Malvatani si augura di poter bissare anche nel voto di domenica aperto a tutti gli elettori del partito e non solo agli iscritti. Una trentina di persone hanno assistito al dibattito televisivo, a tratti un po' lezioso. Ovviamente la speranza del gruppo dirigente Pd è che ci sia una poderosa partecipazione. "A livello di risultato il nostro obiettivo massimo è la riconferma del dato emerso dal voto dei circoli".

Comments