Pioli: "Inter, mai dato le dimissioni"

Adjust Comment Print

Dovrà essere la partita della rinascita, dopo un ritiro punitivo a causa della brutta sconfitta di Firenze, l'Inter di Pioli prova a ripartire contro il Napoli. Dobbiamo ritrovare spirito, voglia di stare insieme, comunità.

"Abbiamo lavorato bene e ci siamo concentrati sulle situazioni che ci stanno penalizzando". Serve più concentrazione e più attenzione dopo gli errori commessi ultimamente. Ho lavorato con un gruppo di calciatori consapevoli della situazione. Il Napoli è la squadra che ha guadagnato più punti fuori casa nel campionato in corso (34). "Siamo pronti a scendere in campo con una strategia ben chiara e voglio che la squadra lo faccia con convinzione e continuità". La loro fase offensiva è strepitosa, li si ferma solo con attenzione costante per 95 minuti, ma noi non siamo così lontani.

Giocando meglio, con intensità, compattezza e con quella continuità che ci è mancata in passato. "Contro di loro sarebbe grave non mantenere certe distanze perché loro hanno la qualità per poter far male". "Sono importanti, ma i bilanci si fanno al termine della stagione". Cinque partite sono tante e abbiamo il dovere di fare il massimo fino alla fine. Se il campionato finisse oggi, non potremo essere soddisfatti.

"Con il Napoli una grande occasione". Ovviamente però questo discorso vale solo in caso della presenza di un contratto di abbonamento. Il calcio è questo: a volte ti dà e a volte ti toglie.

I risultati stanno mancando: che idea si è fatto? Dobbiamo dimostrare di essere una squadra con dei valori e vogliamo iniziare a dimostrarlo da domani.

Pyongyang fallisce il nuovo test missilistico
Il dato certo è che i nordcoreani stanno vivendo la carenza in maniera pesante e la colpa, per loro, è tutta di Pechino. La Corea del Nord sfida il mondo e lancia un nuovo missile balistico .

"Una partita come Inter-Napoli deve essere di grande stimolo per i giocatori". Più l'avversario è difficile, più ci sono stimoli. "Non ho mai pensato alle dimissioni, mai ci penserò". Per costruire il futuro dell'Inter bisogna costruire il presente. Ci sarà tempo per parlare di futuro. Certo, fa parte del mio lavoro.

I tifosi sono stati di supporto e di sostegno e ci daranno tutto per cercare di vincere la prossima gara. "Non ci farà arrivare secondo, ma ciò non importa".

CONTINUITÀ - "Credo che tutte le società hanno bisogno di continuità e solidità". I gol dell'Inter sono stati 162, 75 quelli del Napoli. Come sto io? Non si vede che sto bene? "Tirerà il meglio nelle prossime sfide". Credo sia stato più un calo mentale, fisicamente stiamo apposto. Tuttavia, i nerazzurri hanno perso soltanto 1 delle ultime 13 partite casalinghe di Serie A contro la formazione partenopea in A (10V, 2N).

Le due fasi di gioco non dipendono da un singolo giocatore ma dal lavoro di squadra. L'1 ottobre 2011 la squadra allora allenata da Mazzarri s'impose con un secco 3-0 andando a segno con Campagnaro, Maggio ed Hamsik.

Comments