Renzi boccia la legge sulla legittima difesa voluta dal Pd

Adjust Comment Print

"Matteo - era stato l'avvertimento di Alessandro a una manciata di ore dall'ok della Camera al testo del Pd - ti scrivo da tuo sostenitore convinto per dirti che la legge sulla legittima difesa così come è percepita fa scappare da ridere anche a uno come me".

La legge votata dalla Camera è il frutto, spiegano, di una lunga mediazione: "Fi - ricorda adesso Ettore Rosato - ha votato il testo sulla difesa nelle ore notturne e nella proposta di legge di Fdi era prevista la stessa cosa".

"Diciamo meno male che c'è il Senato - è la replica indiretta della seconda carica dello Stato, Pietro Grasso - se dobbiamo intervenire su questo tema".

Quasi tutti hanno intepretato quegli ovvero in funzione esplicativa, come ormai si fa normalmente nel linguaggio comune.

Silvio Berlusconi, infine, ha dichiarato: "Chi è costretto a difendersi in casa non può essere processato, voteremo contro questa legge" è la linea di Forza Italia. Secondo la legge approvata ieri alla Camera quando è espressione di una reazione a un'aggressione in casa, in negozio o in ufficio commessa di notte oppure all'introduzione con violenza, minaccia o inganno.

"La Torre nera", primo trailer del film tratto dalla saga di King
A guidare il cast, i lanciatissimi Idris Elba e Matthew McConaughey, nei panni di Roland Deschain e Randall Flagg , rispettivamente l'eroe e il villain .

D'altra parte Ap, con Maurizio Lupi e Nino Marotta, dice che scomparirà "l'automatismo dell'indagine per eccesso di legittima difesa". Noi però possiamo dare un giudizio tecnico: "non si nutriva un forte bisogno di questa legge".

Le modifiche, oltre al punto sopra l'esclusione della colpa di chi reagisce "in situazioni di pericolo attuale per la vita, per l'integrità fisica, per la libertà personale o sessuale".

Legittima difesa: tolto il riferimento alla "notte". Il centrodestra si ricompatta, bocciando il provvedimento che giudica assolutamente insufficiente.

Tante sono inoltre le persone che reclamano un referendum non solo per la revisione del contenuto di tale legge ma anche per consentire al popolo stesso di esprimersi riguardo a un argomento che, secondo gli ultimi avvenimenti di cronaca, presenta un valore di grande importanza. La protesta più eclatante è stata quella del leader della Lega, Matteo Salvini, che al momento della votazione finale della legge sulla legittima difesa, dalla tribuna dedicata agli ospiti di Montecitorio ha gridato: "Vergogna, vergogna" in direzione dell'emiciclo. "Tuttavia il testo finale non è certo adeguato al bisogno di sicurezza degli italiani e a ciò che tutti gli italiani si attendono".

La novità rispetto al passato (prima del 2006) consiste nel fatto che non è richiesta una proporzione tra il mezzo utilizzato per difendersi e quello utilizzato dall'aggressore: gli posso sparare senza se e senza ma (che è quello che interessa agli sceriffi). Micidiale: chiunque si aggira di notte in una casa può essere ucciso. Le tradizionali cause di non punibilità (stato di necessità, esercizio di diritto, consenso dell'avente diritto, adempimento di un dovere e appunto legittima difesa) vanno comunque accertate dal giudice.

Comments