David Lynch spiega perché non fa più film

Adjust Comment Print

"Le cose sono cambiate molto", ha detto Lynch nell'intervista. Il regista non realizza però un lungometraggio dal 2006, anno in cui è arrivato nelle sale Inland Empire che, secondo le ultime dichiarazioni del filmmaker, è stato l'ultimo film della sua carriera.

La notizia ovviamente metterà tristezza nei fan di David Lynch e non solo, nei cinefili di tutto il mondo.

Inter, Pioli: "La nostra motivazione è la maglia che indossiamo"
Per domani abbiamo delle assenze, ci mancano tre giocatori nel reparto difensivo: le soluzioni però ci sono. Schiererò - dice - la formazione migliore.

Mentre stiamo aspettando impazienti il revival di Twin Peaks, il regista David Lynch ha fatto chiarezza sul suo futuro nell'industria cinematografica, annunciando il suo ritiro dal mondo del cinema. Film che resteranno per sempre impressi nella memoria dei cinefili più appassionati: da The Elephant Man, passando per Velluto Blu, Cuore Selvaggio e Mulholland Drive.

Nonostante questo, Lynch non si è ritirato come regista, anzi: il 21 maggio tornerà, dopo ventisei anni dall'ultimo episodio, la serie televisiva Twin Peaks, da lui creata insieme a Mark Frost nel 1990, che anche in quest'occasione vedrà il suo coinvolgimento come sceneggiatore e regista.

Comments