Lorenzo: "Risultato da dedicare a chi ha parlato troppo presto"

Adjust Comment Print

"Poi, per via del caldo, il passo gara è stato più lento del previsto e così ho iniziato a superare un pilota via l'altro e a involarmi verso il podio". Jorge Lorenzo ha finalmente ritrovato il sorriso dopo un inizio complicato con la sua Ducati. Sulla pista di Jerez, Valentino Rossi ha già vinto nove volte e Domenica andrà a caccia della "decima" per allungare in classifica generale sui rivali. Nel 2006, quando arrivai in MotoGP, trovai una Yamaha che sembrava cucita sul mio stile di guida.

Un risultato che è una bella iniezione di fiducia per il futuro: "Le Mans può essere una pista migliore per noi secondo me, Iannone e Dovizioso sono andati forte lo scorso anno finché non sono caduti, e soprattutto il Mugello sarà una pista per noi con quel lungo rettilineo".

Mihajlovic sfida la Juventus: "Domani ci sarà anche il Grande Torino"
La partita "arriva a due giorni dalla commemorazione del Grande Torino - aggiunge - e questo può darci uno stimolo in più". Questa non significa che vinceremo di sicuro, ma significa che lotteremo con tutte le nostre forze per riuscirci.

"Questo podio ha il sapore di una vittoria e lo dedico ad un pò di persone". Questa è una moto difficile da guidare, è una questione di tempo, sono umano e ho semplicemente bisogno di tempo per capire come andare forte con questa Ducati. La gara si preannuncia più spettacolare che mai con tanti piloti pronti a vincere il Gran Premio. Non che per Desmodovi questa sia stata una gara negativa, come testimonia il suo quinto posto finale: "Partendo quattordicesimo non ci speravo troppo".

Oggi però bisogna pensare soprattutto a festeggiare, anche perché Lorenzo è convinto che la Ducati possa fare anche meglio su altre piste più favorevoli: "Dobbiamo essere molto felici perché Jerez era sempre stata una pista complicata per la Ducati". Credo che la mia posizione in griglia non rispecchi la velocità che abbiamo dimostrato in FP4, ma purtroppo questa posizione di partenza ci potrà condizionare molto la gara. Questo mi ha fatto perdere un po' di terreno da Vinales: ho spinto molto per sei o sette giri nel tentativo di recuperare ma lui aveva il mio stesso passo e superarlo è stato impossibile.

Comments