Milan, Weah snobba i rossoneri: 'Sono tifoso della Juve'

Adjust Comment Print

Inaspettate dichiarazioni di George Weah sulla sua squadra del cuore. Un rapporto speciale dunque quello tra l'ex centravanti, il club e i tifosi rossoneri che lo hanno sempre considerato un idolo.

MotoGp Suzuki, Iannone: "Triste per la caduta"
Iannone infatti era scattato bene salvo poi esser sorpassato da molti retrocedendo senza riuscire a rispondere agli attacchi . Andiamo in moto a 300 all'ora, bisogna capire questa cosa e non ogni volta lamentarsi della guida degli altri.

Ricordate George Weah? L'attaccante liberiano ha vestito in passato, tra le altre, le maglia di Monaco, Milan, PSG e Manchester City e ha vinto, nel 1995, il Pallone d'Oro (è stato il primo non europeo a vincerlo, grazie alla modifica dei regolamenti arrivata proprio in quell'anno) e con la maglia del Milan ha giocato 147 partite segnando 58 gol dal 1995 al 2000. I tifosi del Milan sono divisi, ma c'è anche chi - e sono tanti - non l'ha presa affatto bene... Di seguito, riportiamo le parole di Weah al quotidiano sportivo francese. In Liberia, per farvi capire, giocavo sempre con la maglia della Juventus. Il mio amore per questa squadra è dovuto a Michel Platini. Dai tempi di Platini la Juve è nel mio cuore. Quando, anni dopo, l'ho incontrato per la prima volta, non riuscivo a smettere di sorridere. Avrei tanto voluto, ma non è stato possibile. Parole che non faranno piacere ai milanisti. "Purtroppo, però, non mi hanno cercato e mi sono accasato al Paris Saint-Germain". Al Milan, infatti, Weah deve moltissimo dei suoi successi professionali. Il calciatore liberiano, durante la sua avventura rossonera, ha conquistato due campionati italiani e un pallone d'oro.

Comments