Riciclaggio, sequestrato a Roma il noto ristorante dei vip "Assunta Madre"

Adjust Comment Print

Choc questa mattina nel pieno centro di Roma con il ristorante Assunta Madre, noto per le molte frequentazioni di vip, calciatori e politici, che è stato posto sotto sequestro con sigilli all'ingresso e forze dell'ordine schierate dopo aver arrestato il titolare "Johnny", soprannome del 53enne Gianni Micalusi.

Il brand di Assunta Madre negli ultimi anni è arrivato anche a Milano, Londra e Barcellona, ma per Micalusi i sospetti di compromissione con l'ambiente criminale erano iniziati già nel 2007, quando la Guardia di Finanza aveva avviato un sequestro in un altro caso di associazione a delinquere di stampo mafioso e usura. Tra le sei persone arrestate, due in carcere e quattro ai domiciliari, il titolare del noto ristorante di pesce a via Giulia, i prestanome, un direttore di banca e un commercialista. Le indagini I provvedimenti cautelari rappresentano la sintesi ed il punto di incontro di un'indagine, condotta, in una prima fase dalla Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile di Roma e, successivamente, dal Gruppo Investigativo Antiriciclaggio del Nucleo Speciale Polizia Valutaria, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Roma. Tutti accusati di reati come intestazione fittizia di beni, riciclaggio, autoriciclaggio di denaro con provenienza illecita.

Allegri: "La finale di Champions è ancora da conquistare"
Squadra al top? Al momento sembra di sì, ma vedremo dopo domani sera... "Non so come giocherà la Juve domani. Domani dobbiamo attaccare e avere la mente libera e fredda.

"Importante il contenuto di alcune intercettazioni del Micalusi, da cui si evince che il successivo passo sarebbe stato: ".fare un'operazione a Montecarlo seria e importante.".

Comments