Primarie del Carroccio, i militanti scelgono il segretario federale

Adjust Comment Print

Con la vittoria alle Primarie di oggi "viene confermato un progetto con cui la Lega vuole portare sicurezza e autonomia in tutta Italia". Il fondatore della Lega ha anche risposto su una sua eventuale fuori uscita dal partito: "ci sono migliaia di fuoriusciti ed espulsi che hanno messo assieme un partito abbastanza grande, attorno a Roberto Bernardelli: io potrei valutare la situazione, sono per continuare la battaglia per la liberazione del Nord" anche se ha concluso dicendo di voler prima vedere i dati. La sfida vede contrapposti il leader uscente, Matteo Salvini, star dei social network e dei salotti televisivi, e l'assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia Gianni Fava. Diversamente da quelle del Pd, possono votare solo i "Soci ordinari militanti" (Som) con almeno un anno di anzianità al 31 dicembre scorso che contribuiscono concretamente alle attività politiche del movimento, a differenza dei "Soci ordinari sostenitori" (Sos). I seggi per le primarie sono allestiti nelle sezioni provinciali del partito e chiuderanno alle ore 18. Per la seconda volta nella loro storia, i militanti del Carroccio hanno scelto il loro segretario.

Dynasty Warriors 9 confermato ufficialmente per l'occidente
Le Critical Mission sono invece quelle principali che saranno necessarie per proseguire nella storia. Vi possiamo però mostrare le prime immagini ufficiali.

In Liguria Matteo Salvini ha conquistato il 95% delle preferenze: 250 voti per il segretario federale, solo 16 per l'altro candidato Gianni Fava e due le schede nulle. "Il nostro mondo, quello di commercianti e imprese, non ci chiede certo il salto nel buio". Ma che Matteo Salvini potesse non vincere queste primarie della Lega Nord era praticamente impossibile. Il mio obiettivo è il 20,1 per cento. Fava, dal canto suo, riconosce che il suo avversario "ha vinto alla grande" e che ora andrà "a fare la minoranza, a rappresentare chi ha creduto in me". "Non ho tempo da perdere con i nostalgici" dice Salvini. "Salvini è la brutta copia di Renzi". Vedremo se Salvini ne prenderà atto o se invece manterrà le proprie posizioni, magari imponendole con la forza del consenso.

Comments