Wall gela Boston, Wizards-Celtics a gara7

Adjust Comment Print

Ieri i Wizards hanno mostrato tutto il loro cuore e la loro grinta, sintetizzati nella reazione finale e la tripla sul filo di lana dell'idolo di casa John Wall. La tripla del sorpasso, del 92-91 conclusivo e del 3-3, che rimanda ogni discorso a gara 7. Boston, che con 17 titoli è la squadra più vincente della Nba, non centrano la finale di conference dal 2012 (sconfitta contro Miami) e dal 2010 non vanno alla finalissima (quell'anno furono sconfitti dai Los Angeles Lakers). La serie si deciderà dunque a Boston in una caldissima gara-7.

Il recupero notevole, ottenuto con una grande forza combattiva ed un'immensa tenacia, da parte della squadra di Washington, che nelle fasi successive di gioco riesce ad accorciare sempre di più le distanze dal punteggio vantaggioso dei Celtics, grazie ai tiri messi a segno dal giocatore Otto Porter Jr. Almeno fino ad ora: Washington ha tutte le intenzioni - e le carte in piena regola - di farlo saltare lunedì al TD Garden.

Moto X 2017 in arrivo?
La concorrenza è sicuramente tanta ma la nuova gamma di prodotti Moto di Lenovo non resta indietro per prestazioni. Motorola non vuole restare indietro e questo nuovo modello non sembra deludere le aspettative.

Boston ha ritrovato il miglior Thomas (27 punti), ma è andata male al tiro (40,2%) e soprattutto a rimbalzo. "A 4" dalla fine John Wall ha regalato il successo alla compagine di Washington, mettendo a referto il suo secondo canestro da tre punti della serata. "I biancoverdi si illudono a 94 secondi dalla sirena con la tripla di Thomas che vale il +5 (82-87) ma poi Beal trova la raffica che vale il pareggio a 29". C'è tempo anche per l'ultimo tentativo disperato dei Celtics, ma il tiro di IT finisce sul ferro.

Comments