Celentano: "Su Medjugorje, piccola svista di Papa Francesco"

Adjust Comment Print

Un invito, una critica si diceva un tempo "costruttiva" che potrebbe risvegliare gli animi comprensibili di tutti quei cattolici che alle apparizioni della Madonna di Medjugorje ci crede e che è rimasto sorpreso, a dir poco, dalle esternazioni di Papa Bergoglio. "Io personalmente che sono più cattivo - ha aggiunto - preferisco la Madonna madre, nostra madre, e non la madonna a capo dell'ufficio telegrafico che tutti i giorni invia un messaggio telegrafico a tal ora, e questa non è la mamma di Gesù, e queste presunte apparizioni non hanno tanto valore".

Francesco ha poi risposto anche a domande sul presidente Usa Trump, sottolineando che "Sempre ci sono porte che non sono del tutto chiuse, bisogna cercare quelle che siano almeno un po' aperte, bisogna parlare su ciò che c'è di comune e andare avanti passo dopo passo".

Papa Francesco non intende proibire il culto nel Santuario di Medjugorje, anzi incoraggia una opportuna azione pastorale e ha nominato un vescovo polacco "molto bravo" per questo. Entro l'estate 2017 consegnerà i risultati al Papa, e il Papa deciderà. Sulle apparizioni per il momento non "certificate" la commissione non si è ancora espressa perché nei documenti analizzati emergerebbero le pesanti interferenze dovute al conflitto tra il vescovo e i francescani della parrocchia. "E le sue di gesta, per come è lei e tutto quello che sta facendo, sono così grandi che, tranne qualche piccola 'SVISTA', è impossibile non immaginare che le arrivino direttamente da DIO! per lo meno io ne sono più che convinto".

La Spal torna in serie A dopo 49 anni
Il cerchio si è finalmente chiuso, dopo 49 anni di assenza , decenni di malinconie, sconfitte, beffe e persino fallimenti. La domanda in vista della prossima stagione allora è questa, è possibile riproporre lo stesso modello in serie A?

Va inoltre ricordato che, già nel 2016, la Congregazione per la Dottrina della Fede, tramite il cardinale Gerhard Müller, aveva espresso forti riserve circa il fenomeno delle apparizioni verificatesi a Medjugorje, in particolar modo quelle più recenti. I dubbi del Papa sulle apparizioni a Medjugorje sono chiarissimi. Una decisione dettata da motivi pastorali - la cura dei milioni di pellegrini che arrivano, evitare che si formino "chiese parrallele", chiarezza sulle questioni economiche - che non implicherebbe il riconoscimento della soprannaturalità delle apparizioni.

Medjugorje. Il Vaticano crede alle prime 7 apparizioni, non alle successive.

Ai quasi 8,5 miliardi di 'spese turistiche' tra viaggio e alloggio, vanno aggiunti dal 1981 i circa 3 miliardi di euro generati localmente a vantaggio di ristoratori e commercianti, oltre alle offerte per la Chiesa pari in media a 300 milioni di euro senza contare le donazioni, facendo salire appunto a oltre 11 miliardi di euro il conto finale.

Comments