FCA: calano le vendite in Ue ad aprile

Adjust Comment Print

Secondo i dati diffusi da ACEA (l'associazione dei costruttori europei), il mercato europeo dell'auto ha registrato un -6,6 % ad aprile (1.191.034 unità). Se per gli altri paesi pesa di più l'effetto calendario, con tre giorni lavorati in meno, in Gran Bretagna dove la flessione nelle vendite è stata a doppia cifra (-19,8%) il peso maggiore lo ha giocato l'istituzione, proprio dal primo aprile di una nuova imposta, su tutte le auto ad eccezione di quelle che non emettono CO2.

A crescere lo scorso mese e' stato solo il mercato spagnolo delle auto (+1,1%). In aprile sono state 67 mila le immatricolazioni in Europa del marchio Fiat, per una crescita di quota (al 5,4 per cento) di 0,2 punti percentuali rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.

Lo chiamano "zingaro si m...", la risposta di Mihajlovic e' da applausi!
Abbiamo messo Gustafson sperando di avere più vivacità ma con ogni tipo di cambio questa partita l'avremmo persa. Fa male prendere cinque gol: oggi non si è visto il dna di questa squadra.

Fiat Chrysler Automobiles ha fatto meglio del mercato, limitando il calo delle immatricolazioni allo 0,5% con oltre 89mila vetture vendute; di conseguenza, la quota di mercato in Europa del gruppo guidato da Sergio Marchionne si è attestata al 7,3%. "Panda e 500 dominano le vendite tra le city car, con una quota del 29,4% del segmento". Crescono anche la 500L, la più venduta del suo segmento con il 28,5% di quota - e registrano risultati positivi la 500X e la Jeep Renegade, stabilmente nelle posizioni di vertice del loro segmento. Il marchio ha ottenuto elevati valori di crescita delle registrazioni in Italia (+46,6% in aprile e +35,7% nel quadrimestre) in Germania (+162,7% nel mese e +94,5% nel progressivo annuo), in Francia (rispettivamente +55,4% e +22,4%). Exploit per Alfa Romeo Giulia, Panda e 500.

Comments