Google Assistant in arrivo anche su iPhone

Adjust Comment Print

Numerose sono le novità attese, anche se, rispetto agli altri anni, Google è stata questa volta in grado di mantenere un silenzio quasi assoluto riguardo i propri progetti presenti e futuri: certo, i rumors non mancano, e proveremo a fornirvene una panoramica per giungere preparati all'evento, la cui diretta sarà trasmessa dal canale Youtube di Google Developers.

Novità anche per Google Home, l'assistente da salotto svelato l'anno scorso, che in estate debutterà in altri paesi: Canada, Australia, Francia, Germania e Giappone.

Il primo prodotto inedito sul palco di Google I/O 2017 è Google Lens. Si tratta infatti di una funzione, inizialmente disponibile solo sulle app Google Assistant e Google Foto, che rende il vostro smartphone capace di vederci.

Nel corso della conferenza Google I/O 2017, Google ha rilasciato la seconda Developer Preview di Android O, la prossima generazione del sistema operativo che ha ormai raggiunto quota 2 miliardi di dispositivi.

Il tutto ricorda molto Bixby Vision di Samsung ed è basato su IA e computer visione, ma per scoprirlo davvero bene dovremo provarlo sul campo, ma non ci sono ancora notizie sul su rilascio.

Ci saranno anche le librerie condivise.

Galaxy S8 sta andando a ruba: vendute già 5 milioni di unità
Anche se non possiamo fornire tutti i dettagli posso confermare che le vendite stanno andando molto bene in tutto il mondo. Missione possibile? A giudicare dai dati si direbbe proprio di sì.

Riuscire ad introdurre Assistant all'interno del sistema operativo mobile di Apple potrebbe aprire degli ottimi scenari per Google, spingendo dunque sempre più sviluppatori ad abbracciare ed integrare nuove funzionalità dell'app.

Tastiera abilitata: finalmente gli user di Google Assistant potranno usare anche la tastiera per dare comandi all'assistente vocale.

L'altra novità fondamentale relativa ad Assistant è l'arrivo dalle nostre parti: Assistant parlerà italiano a partire dalla fine di quest'anno e arriverà ovviamente su tutti i telefoni che lo supportano, iPhone compreso.

"Questa collaborazione con Google è per noi un'importante mossa strategica".

Novità interessanti sono arrivate sul campo della realtà virtuale e aumentata. Sono previsti miglioramenti del sistema per aiutare gli utenti ad accedere rapidamente ai contenuti rilevanti, oltre che una panoramica delle nuove API.

Comments