Cannes 2017: interrotta la proiezione di Okja di Bong Joon-ho e Netflix

Adjust Comment Print

Non sono certamente argomenti particolarmente nuovi, ma di certo originale è la freschezza con cui questo film li affronta e ce li presenta, con un tono che parte dal favolistico, passa per il comico/parodistico e infine mostra senza grossi indugi o censure i veri orrori che tutti noi abituali consumatori cerchiamo in ogni modo di dimenticare o di far finta di non conoscere. L'operazione sarà intercettata dall'Alf, lo storico movimento di liberazione animalista che cercherà di smascherare cosa c'é dietro l'industria della carne. Gli altri attori di Okja sono Jake Gyllenhaal, Lily Collins (Red), Paul Dano, Devon Bostick, Byun Heebong, Shirley Henderson, Daniel Henshall, Yoon Je Moon, Choi Wooshik e Steven Yeun. A lamentarsene in un comunicato e'stata poco prima dell'inizio della kermesse la stessa organizzazione del Festival.

Stamattina, infatti, alla proiezione per la stampa il film è stato proiettato nel formato sbagliato causando l'ira dei critici in sala che hanno cominciato a urlare e fischiare per diverso tempo - sei minuti circa - prima che i proiezionisti si accorgessero nell'errore.

Roma - Solo qualche mese fa sembrava impossibile che un film di Netflix entrasse in un festival di cinema.

La partecipazione del celebre produttore e distributore sembra essere destinata al tormento.

Genova, a 1 anno da laurea lavora il 77%
Ad un anno dal conseguimento del titolo risulta occupato il 68% dei laureati triennali e il 71% dei laureati magistrali biennali . Ma il voto medio di laurea è sostanzialmente rimasto immutato negli ultimi anni: 102,5 su 110 e 99,6 per i laureati triennali .

Veniamo quindi alla tanto attesa conferenza di presentazione della pellicola che vede come protagonisti l'attrice Tilda Swinton e il regista Bong Joon-ho.

Will Smith - membro della giuria si chiera con la piattaforma streaming spegando, come si legge su Movieplayer, che i suoi tre figli "vanno al cinema due volte alla settimana e guardano Netflix".

Il Festival, naturalmente, si è scusato per il malfunzionamento. In seguito all'annuncio della selezione, il 13 aprile scorso, i proprietari delle sale avevano protestato contro l'eventualita' che una palma d'oro non potesse uscire dall'Hexagone.

Comments