Spalletti: "Vogliamo la Champions. Il futuro dipende dalla vittoria di domani"

Adjust Comment Print

Avversario dei capitolini il Chievo di Maran, formazione che ha raggiunto la salvezza da tempo e quindi sulla carta senza più obiettivi. "Ha un'identità precisa, è veloce, ha qualità". Tempi già lontani, quelli bui del derby, visto l'umore di alto livello che la squadra respira dopo il roboante e importante successo interno contro la praticamente scudettata Juventus. "Anche nelle ultime partite però farò la formazione con il criterio di portare vantaggio alla Roma e di tentare di vincere queste due partite". - Noi faremo il possibile, poi vedremo cosa farà la Roma. Nonostante il 3-1 della settimana scorsa che ha ridotto il gap tra le due squadre da 7 a 4 punti, non ci sono possibilità per la Roma di cucirsi sul petto il tricolore. Agli uomini di Spalletti basterà vincere le prossime due partite per assicurarsi il secondo gradino più alto qualificandosi direttamente ai gironi della prossima Champions League. Noi in questa settimana ci siamo detti con i giocatori: 'Se avessimo la possibilità di firmare il nome sarebbe Chievo Chievo'. Ci sta di perdere dei punti, il Crotone a un certo punto le ha perse tutte, poi hanno ripreso entusiasmo, si sono compattati. E' chiaro che questa è una partita che ci può liberare da qualche brutto risultato. In qualsiasi direzione si guardi, ci trovi Francesco Totti.

Lega Pro playoff, Juve Stabia-Catania 0-0: tabellino e highlights. Diretta
Incredibile la spinta della curva sud , autentico 12°uomo in campo e bella la cornice di pubblico presente ieri sugli spalti. L'unico pericoloso degli ospiti e Djordjevic , ma la rete non arriva da ambo le parti.

E' una leggenda, il simbolo della nostra squadra. Come ho sempre detto io lo devo trattare da uno che fa parte della squadra e di conseguenza devo fare delle scelte e qualche volta l'ho penalizzato. Questo mi dispiace. Anche nelle ultime partite sarà così. "Se loro vogliono prendere questo posto vuol dire che io devo essere più bravo di loro". Tutto quello che bisogna fare è lavorare per avere un futuro migliore. "Se non partirà dal primo minuto non lo so ancora...". Per andare al di là dell'ostacolo devo accettare la sfida. C'è quel rischio lì. E' vero che hai perso punti ad Empoli, ma ne abbiamo presi da altre parti, vedi con Milan e Inter. Io contro la Juve non ci avevo mai vinto, solo una volta in Coppa Italia, sotto la neve, con Tommasi. Pensieri impossibili, che non circolano nelle frasi e nella testa dei giocatori, che in testa hanno l'importante obiettivo del secondo posto.

Comments