Due ragazzi trovati morti in ex cava

Adjust Comment Print

"Siamo convinti che si tratti dei ladri che hanno provato a commettere il furto di sabato sera, nela villa" rivelano gli investigatori, in merito ai due cadaveri ritrovati ieri sera in una zona boschiva vicina a una cava dismessa in località Acquasanta (La Spezia). Per uno dei due giovani, Fabiol Kycyku di 19 anni, era stata presentata una denuncia di scomparsa. Una donna, svegliata dall'allarme, ha visto allontanarsi due persone dalla propria abitazione.

Sui corpi non è stata trovata alcuna ferita da arma da taglio, nemmeno ustioni da fuoco. L'interrogativo è aperto e sarebbe confermato dal fatto che i due giovani albanesi indossavano due tute da ginnastica scure e guanti alle mani, protezione non certo da mettere in relazione alla stagione. I familiari, che vivono alla Spezia, non avevano sue notizie da domenica scorsa. Dopo poche ore l'ultimo accesso su Whatsapp, poi più nulla.

Mafia, a Palermo 2 cortei raggiungono l'albero di Falcone
Un racconto a metà tra narrazione, scrittura teatrale e documentario che si svolge nei luoghi dei due magistrati. Ma, ribadisce il capo dello Stato, "la paura e la sfiducia non hanno avuto la prevalenza".

La polizia è arrivata al ritrovamento dei due corpi grazie ad una segnalazione e sta indagando per accertare se i due siano vittime di un incidente o di un gesto volontario o, ancora, di un omicidio. Solo l'autopsia, che verrà eseguita venerdì, potrà chiarire i dubbi residui sulla morte.

Comments