L'incubo "Blue Whale" anche nel ravennate: vittima una ragazzina di 14 anni

Adjust Comment Print

Un triste gioco di adescamento on line, che prevede 50 prove in 50 giorni impartite da un cosiddetto "tutor" e che fa leva sull'autolesionismo dei teenagers. Potete trovare anche troppe informazioni in rete, e ci auguriamo che sappiate discernere la realtà dalla bufala, il giornalismo dal sensazionalismo.

"Noi stiamo indagando ormai da tempo e posso dire che si tratta di un fenomeno cresciuto a dismisura. Esiste certamente, però stiamo cercando di scoprire in quali dimensioni e con quali sistemi", spiega Nunzia Ciardi. Dietro quel video c'è un Signore di cui non si sa ancora bene, che spia dalla videocamera del telefono!

Come possiamo aiutare i nostri figli? Il gioco della morte, nato dai social network, consiste nel superare una serie di prove come l'alzarsi alle 4 del mattino, alterando così il ritmo sonno-veglia, guardare per tutto il giorno e la notte film horror, incidersi a sangue sul braccio la balena e infine gettarsi dall'ultimo piano del palazzo più alto della città in cui si vive. Era un crescendo per 50 giorni fino all'ordine finale: "ucciditi".

Italia compresa, dove nelle ultime settimane sono emersi alcuni casi di giovani ragazzi adescati dalla balena blu.

"Ne abbiamo avute due da Milano e poi Cagliari, Firenze, Trento. Ma ci cascano anche ragazzotti più grandi sui 19 anni". Tramite la pagina Facebook "Una vita da Social" la Polizia Postale fornisce a ragazzi e genitori dei consigli su come affrontare l'ultima moda del momento tra i giovani, che in Russia ha fatto più di 150 morti. Il web così si pervade di testimonianze, di ragazzi che vantano la loro capacità di essere sopravvissuti al gioco, di adolescenti alla ricerca di un curatore sul web per pura curiosità. "Alcune cose sono ingigantite, altre vanno approfondite", ha detto Belardini.

La Polizia indaga sul Blue Whale.
“Il Blue While sta girando anche su WhatsApp”, la nuova bufala sul Blue Whale

Filipp Lis è l'unico arrestato perché per le autorità è molto difficile indagare su questi casi e risalire al responsabile dato che spesso il ragazzo suicida elimina preventivamente, su comando del curatore, ogni dato che possa ricondurre a lui. Le segnalazioni arrivate sono tantissime e bisogna capire quali sono reali e quali frutto di suggestione.

Voi che tipo di attività state facendo? Figli di una società in grave crisi, nati in una nazione sterminata e internamente variegata, gli adolescenti russi sono costretti a scontrarsi costantemente con un sistema oligarchico, in grado di togliere loro la possibilità di perseguire il loro desiderio di riscatto e la vita "felice" dei loro coetanei occidentali. E ho pensato a cosa farei io se avessi figli già in età di autonomia tecnologica.

È un fenomeno limitato ai giovani o coinvolge anche adulti disagiati?

Se ti contatta un "curatore" o un "mentore" per la Blue Whale potrebbe averlo proposto ad altri ragazzi come te. I ragazzi, posti in contesti di incertezza totale, non hanno più punti di riferimento e i pochi rimasti sono tutt'altro che modelli da seguire. Immediato l'intervento. Senza indugio la scuola ha allertato i genitori della ragazzina: ancora una volta è stato determinante il ruolo vigile e consapevole delle amicizie e degli insegnanti.

Il Sassuolo e Di Francesco si salutano con una sconfitta
Dopo la partenza del tecnico Di Francesco , che dovrebbe andare alla Roma , non sembrano esserci più certezze in casa neroverde. Faremo il salto di qualita' grazie anche al nuovo centro di allenamento pronto nel 2018: "non sara' come Milanello, ma quasi".

Comments