MotoGP Mugello Marc Marquez "La gomma ci ha traditi, lo sapevo"

Adjust Comment Print

Come in Francia, anche al Mugello ci saranno due Yamaha M1 a partire davanti a tutti con Vinales capace di battere Rossi in qualifica. Ho dato il massimo, cambiando la moto ma ad un certo punto mi ha dato qualche problema.

Qualifiche, partenza e gara ufficiale del Gran Premio d'Italia sul circuito del Mugello, in diretta tv in esclusiva sui canali digitali di Sky Sport MotoGP HD (Canale Sky 208) con commento di Guido Meda. Leggermente più attardate in qualifica le Honda di Marquez e Pedrosa, che sono però certi di poter recitare un ruolo da protagonista in gara grazie ad un ottimo passo. La temperature più basse potrebbero far cambiare idea sulla scelta di gomme da utilizzare in gara per alcuni riders. "Fortunatamente stiamo entrambi bene ed ora dobbiamo pensare alla prossima gara in Catalunya." . C'è poi una parte del casco dedicata allo sfortunato Nicky Hayden, che era un grande amico di Valentino.

La situazione in pista è apparsa decisamente equilibrata, con tantissimi piloti in grado di competere ad alto livello tra libere e qualifiche.

Giallo su un misterioso tweet di Trump
Cosa avrà voluto dire Trump con questa parola, incomprensibile e non presente in alcun vocabolario, però, resta un mistero. E il cyberspazio - oltre ai media internazionali - si sono scatenati contro il presidente americano.

Cosi' Maverick Vinales al termine delle prove libere di ieri pomeriggio che ha visto il classe '95 di Figures chiudere al tredicesimo posto in graduatoria: "Sto bene, nessuna conseguenza dalla caduta". Sono convinto che ci possano essere buone basi per ottenere un tempo veloce domani e fare una bella gara. Alle spalle delle due Yamaha un ritrovato Andrea Iannone, che sembra finalmente ripreso dopo i problemi fisici che l'hanno debilitato alla vigilia del Gran Premio. Tutte le tipologie di persone, dallo sputafuoco al cantante, passando per la famiglia con bambini, si riunisce per trascorrere la notte sotto un unico motto, diventato ormai uno slogan molto famoso in MotoGP: "Al Mugello non si dorme".

Il Mugello Circuit si trova in Toscana, ed è di proprietà della Ferrari. La sua costruzione risale al 1972, su progetto dell'Ing. La Ferrari lo acquistò nel 1988 dando nuova vita all'impianto soprattutto per quanto riguarda le infrastrutture, che oggi sono assolutamente all'avanguardia nel panorama internazionale.

Comments