Torino, sorella del bimbo ferito: "Noi sepolti vivi dalla folla"

Adjust Comment Print

"Ad un certo punto eravamo ammassati uno sull'altro". Mi ha aiutato e vorrei trovarlo per ringraziarlo.

Per cause ancora in corso di accertamento, ma alcuni presenti hanno riferito dello scoppio di un petardo, poco dopo il terzo goal del Real la folla, come impazzita, ha cominciato a fuggire dalla piazza travolgendosi a vicenda. "Lo ha salvato". A parlare è Liu Zhiji, la sorella del bimbo di 7 anni rimasto ferito ieri sera in modo grave, a Torino, nell'ondata di panico che si è abbattuta su piazza San Carlo. Le maggiori preoccupazioni sono per tre persone in codice rosso, fra cui il bambino ricoverato all'ospedale infantile Regina Margherita. Le sue condizioni, apparse subito gravissime, sembrano essere migliorate nelle ultime ore. L'inizio di un incubo che li ha portati prima al Mauriziano e poi, vista la gravità della situazione, al Regina Margherita.

Zidane, con Juve finale speciale
Noi abbiamo vinto la Liga , la Juve il campionato. "La Juventus è molto forte in difesa, ma non è la sua unica qualità". Il gallese ha recuperato dall'infortunio, i tifosi spingono però per Isco , autore di un superbo finale di staguone.

"La gente premeva e lo stava schiacciando - racconta ancora Zhiji - e lui era cosciente, piangeva". I genitori però non potevano permettersi una simile spesa, ma avevano promesso a Kevin che se fosse stato promosso con buoni voti a scuola l'avrebbero portato a vedere la partita al maxi schermo allestito in piazza San Carlo a Torino. "Mezz'ora dopo mi ha chiamato per dirmi che erano in ospedale". "No, non li lascerei più andare".

Comments