MotoGp Yamaha, Rossi: "Punto al podio in Catalogna"

Adjust Comment Print

Nel weekend si corre in Catalogna sul tracciato di Montmelò, vicino a Barcellona. Ma questo week end a Montmeló il "Dottore" non vuole fare prigionieri: non può perdere terreno ulteriore da Maverick Viñales e da Andrea Dovizioso: "Dopo il Mugello avrei preferito una settimana di stop per recuperare meglio - ha detto - a Barcellona spero di fare anche meglio, vorrei salire nuovamente sul podio". Il pesarese è il pilota di maggior successo sul circuito spagnolo, avendo raccolto ben sette vittorie nella Classe Regina, di cui l'ultima proprio lo scorso anno. Nella prima parte sembrava potersi giocare la vittoria, poi c'è stato un calo.

Valentino Rossi archivia il quarto posto di domenica scorsa e si proietta così al prossimo appuntamento del Motomondiale, il Gran Premio di Catalogna in programma nel weekend. Però sto migliorando e al Mugello è già andata bene. Il giorno dopo la gara avevo un po' di dolori, perché usando gli antidolorifici sono andato in crisi con la spalla. Dovremo lavorare molto duramente da domani, perché non abbiamo fatto i test qui. Scherzi a parte, sarà veramente difficile per tutti, perché l'asfalto è ridotto abbastanza male: ci sono tante buche, ma soprattutto c'è poco grip, quindi le gomme quando scivolano si scaldano e si deteriorano molto. In sordina lotterà insieme al team per cercare di portare a casa un titolo che, al momento, appare complicato da conquistare, visto che ogni gara è una storia a sè.

Juventus, Allegri ai tifosi: "Felice di proseguire per riprovarci"
Il tecnico, nonostante il ko in Champions , incassa la fiducia degli Agnelli che si traduce in un rinnovo sino al 2020. Il mister è approdato alla Vecchia Signora nel luglio 2014.

In seguito si parla dell'importanza della gara anche in ottica classifica, visto che Maverick Vinales è davanti di 30 punti: "Per me l'errore di Le Mans è molto pesante per il campionato, però sbagliamo tutti".

Dal 2018 la MotoGP sbarcherà in Thailandia, ma Rossi esprime il suo disappunto: "Per me sarebbe meglio restare a 18 gare". Sono stato lì due anni fa e il tracciato non è interessante. Ci sono delle curve nuove da capire come interpretare e ci sarà da analizzare al meglio il potenziale della moto. "La pista è noiosa, con poche curve e un lungo rettilineo e il posto è brutto, lontano da tutto".

Comments