Lega Pro Playoff, l'Alessandria raggiunge il Parma in finale

Adjust Comment Print

L'Alessandria batte la Reggiana 2-1 e raggiunge il Parma in finale (sabato ore 18).

ALESSANDRIA (4-4-2): Vannucchi; Celjak, Gozzi, Sosa, Manfrin; Marras, Cazzola, Branca, Nicco; Gonzalez (45′ st Mezavilla), Bocalon (18′ st Fischnaller). Dopo appena quattro minuti ecco il vantaggio: splendida azione in verticale orchestrata da Bocalon, Gonzalez scatta sul filo del fuorigioco e fulmina Narduzzo. Al contrario, termina il sogno promozione degli uomini di Menichini.

Certo, ci sarà da fare i conti con la voglia di riscatto di un'Alessandria che nel corso della regular season ha visto sfumare l'obiettivo della promozione diretta in maniera assolutamente clamorosa, con oltre dieci punti di vantaggio sprecati rispetto alla Cremonese e, per giunta, con l'occasione sprecata alla penultima giornata quando i grigiorossi erano stati sconfitti dal Livorno. La reazione della Reggiana fatica a concretizzarsi, i grigi controllano e concedono solo un destro a giro di Cesarini, che centra la traversa.

La Reggiana va subito in svantaggio grazie a un gol di Gonzalez che brucia sul tempo la retroguardia dormiente dei granata e si presenta a tu per tu con Narduzzo e non sbaglia.

Pisa, orefice rapinato spara u uccide uno dei due malviventi
Rapina a mano armata in gioielleria al rione Annunziatella: presi tre membri della gang. Solidarieta' a Daniele, lavoratore di 69 anni: "ha fatto bene!".

La ripresa si apre con la Reggiana completamente riversata in attacco. E' il preludio al gol che arriva 60 secondi dopo: sempre Gonzalez salta Spanò e s'invola verso la porta avversaria, una volta giunto davanti a Narduzzo lascia partire un tiro imparabile per l'estremo difensore emiliano.

Poco dopo tenta la stessa sortita Gonzalez, ma anche il centravanti argentino pecca di precisione.

Reggiana (4-3-1-2): Narduzzo; Ghiringhelli (40'st Pedrelli), Spanò, Trevisan, Panizzi; Bovo, (24'st Guidone) Genevier, Sbaffo; Carlini; Cesarini, Marchi (30'st Maltese).A disp.: Perilli, Riverola, Mecca, Lombardo, Contessa, Errera.

La Reggiana ci prova con il cuore e per poco non riesce ad allungare la sfida ai supplementari: Guidone la riapre al 32', poi sfiora di testa in mischia il clamoroso 2-2.

Comments