Mosca: "Forse ucciso al Baghdadi"

Adjust Comment Print

E del resto, se anche Baghdadi fosse davvero morto, sarebbe comunque presto per festeggiare: "Tutti gli esempi di eliminazione di un leader dei gruppi terroristici sono sempre stati presentati con parecchio entusiasmo, ma poi, lo si sa per esperienza, queste strutture hanno ripristinato la loro capacità combattiva, dall'Isis ad Al Qaeda e tutte le loro incarnazioni".

È il Ministero della Difesa russo ad aver fatto sapere che il leader di Isis Abu Bakr al-Baghdadi potrebbe esser stato eliminato nel corso di un rad condotto il 28 maggio alla periferia di Raqqa, in Siria. Ciò che si sa, ad ogni conto, è che "il presidente Putin riceve regolarmente aggiornamenti dal ministero della Difesa", come ha precisato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. L'Iraq era stato invaso un anno prima dagli americani e dai britannici, e la città irachena era in quel momento sottoposta ad un assedio in cui gli occidentali non risparmiarono sull'uso delle armi al fosforo bianco. Abu Bakr al Baghdadi, sul quale pende una taglia di 25 milioni di dollari che andranno a chi voglia fornire indicazioni utili alla sua cattura, è già riuscito a sfuggire alla morte almeno in un paio di occasioni. Il suo vero nome è Ibrahim Awed Ibrahim Ali al-Badri al-Samarrai (o semplicemente Ibrahim al-Badri).

Ibrahim al-Samarrai, 46 anni e di Bagdad, dottore in Studi islamici e di docente all'università di Tirkrit.

Londra, grattacielo residenziale in fiamme: "Persone intrappolate nel rogo"
La Grenfell Tower, costruita nel 1974 , ospita in totale circa 120 appartamenti , con almeno cinquecento residenti e 24 negozi . Un vasto incendio si è sviluppato nella Grenfell Tower , nella Latimer Road a North Kensington , nella parte ovest di Londra .

Tra il 1996 e il 2000 vive in Afghanistan. Un passaggio decisivo nella formazione del futuro leader dell'Isis, perché nel gigantesco complesso penitenziario convivono dignitari decaduti del regime baathista di Saddam Hussein e personaggi orbitanti attorno alla nebulosa jihadista sunnita. Nel 2009, quando la prigione di Camp Bucca chiude, al-Baghdadi viene rilasciato.

Mosca fa retromarcia sulla morte del leader dell'Isis, al Baghdadi. Nel 2011 annuncia l'alleanza con on Ayman al-Zawāhirī, successore di Osama bin Lāden.

Non passa molto tuttavia prima che al-Baghdadi cominci a sfidare l'autorità del capo di al Qaeda. Raqqa è la città divenuta l'ultima grande roccaforte dello stato islamico in Siria. Le milizie sotto la sua guida saccheggiano case, assaltano banche ed eseguono esecuzioni sommarie.

Comments