Russiagate, indagini su Jared Kushner e sulle sue operazioni finanziarie

Adjust Comment Print

A rivelarlo per primo - come già successo ieri per l'indagine nei confronti dell'ex tycoon - è il Washington Post. "Fatemi essere chiaro su una cosa: il presidente non è e non è stato sotto inchiesta per intralcio al corso della giustizia", ha affermato rispondendo a una domanda riguardo all'inchiesta sul Russiagate. Il procuratore speciale che coordina le indagini sulle presunte influenze russe alle ultime elezioni americane, Robert Mueller, sta indagando sulle operazioni finanziarie e imprenditoriali condotte da Kushner.

Coats giovedì ha parlato a porte chiuse per circa quattro ore, e questo è un dettaglio non da poco se si considera che il suo nome è tra quelli (insieme al capo dell'Nsa e al suo vice) che sono usciti la scorsa settimana in uno scoop giornalistico del Washington Post che dice: Trump ha cercato di fare pressioni su alcuni alti funzionari dell'intelligence affinché intervenissero sull'ex capo dell'Fbi James Comey (che poi Trump ha esautorato dall'incarico) per fargli allentare la presa sul Russiagate e su uno dei suoi protagonisti, l'ex capo del Consiglio di Sicurezza nazionale Michael Flynn (intimo, fidato amico di Trump).

Si allarga l'inchiesta del Russiagate che ha coinvolto l'amministrazione Trump.

#TwentiethCenturyFox / Deadpool 2: Ryan Reynolds visita la X-Mansion
Nella foto lo si può vedere sdraiato con alle spalle la villa degli X-Men . "Grande Sorpresa. Deadpool 2 sarà diretto da David Leitch ed uscirà a giugno 2018.

Insomma, la situazione si fa sempre più ingarbugliata per Trump, che sente il cerchio stringersi e lo spettro dell'impeachment in agguato. Rosenstein, infatti, ha firmato il documento in cui si raccomandava a Trump il licenziamento di Comey e, dopo le polemiche, ha deciso la nomina di Mueller. "Caccia alle streghe", scrive su Twitter, attaccando il procuratore speciale Robert Mueller. Il potente genero del presidente, Jared Kushner, era già oggetto dell'attenzione dell'Fbi (la notizia era emersa nei giorni del G7 di Taormina, a fine maggio ma qualche mese prima notizie di stampa avevano anticipato un suo coinvolgimento). Nell'occasione infatti l'imprenditore avrebbe proposto all'ambasciatore di instaurare un canale di comunicazione diretto e segreto tra la Casa Bianca e il Cremlino.

Intanto, proprio in merito alle indagini sul Russiagate, il vicepresidente Mike Pence ha ingaggiato un suo legale personale, esterno alla Casa Bianca, ed è Richard Cullen, ex procuratore in Virginia.

Comments