Antonio Cassano: "Tornerei in Serie B solo per il Parma"

Adjust Comment Print

Ma quando si parla di Cassano, di Crotone e di calcio tutto è possibile. Se è più forte di me? E - dice lui - "negli ultimi giorni qualcosa si sta muovendo".

Antonio Cassano, ex attaccante della Sampdoria, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di 'Sky Sport'; ecco quanto dichiarato: "Tutti si ricordano le cassanate che ho fatto". Sia per riconoscenza alla società ma anche perché tra cinque anni, andrebbe in scadenza, avrebbe solo 23 anni e quindi ancora 15 anni davanti per la sua carriera.

IPOTESI HELLAS - "Mi aveva cercato a gennaio". Starei in Italia, ma andrei anche in campionati importanti, anche se ne considero 4-5. "Non è un problema di soldi, io gioco per divertire". "Lui deve ringraziare i rossoneri, però d'altra parte, se bussa il RealMadrid non puoi dire di no. Se dovesse rimanere al Milan, sarebbe una buona cosa per il calcio italiano".

Belen Ridriguez e Andrea Iannone si sono lasciati, le prove su Instagram
In merito all'ex marito la Rodriguez ha qualcosa da dire: " Stefano è un bravissimo papà ". E mi preoccupo tanto: essere mamma è una bella responsabilità.

ADDIO TOTTI - "Il futuro di Francesco Totti?". "Quando l'ho sentito tramite Vito Scala non mi sembrava convinto di smettere". " secondo me, Lorenzo, é l'unico giocatore che fa la differenza in serie A. È al livello di poter giocare in squadre come il Real Madrid. Il Nizza è la sua dimensione".

DONNARUMMA - "E' una situazione complicata: al suo posto, sarei rimasto al Milan".

La nuova Serie A? "Spero per Insigne che possa essere il Napoli a vincere, ma la vedo molto dura". "Andrò dalla prima squadra seria che mi vorrà". "Il futuro della maglia numero 10 in nazionale è suo". "L'unica squadra in cui potrei andare a giocare è il Parma (neopromosso, ndr), quella è una città in cui mi sono trovato proprio bene, ci andrei persino ad abitare".

Comments