Spagna, ferrarese trovato strangolato a Valencia

Adjust Comment Print

Valencia. Un trentaduenne di Ferrara, Marcello Cenci, è stato strangolato e ucciso nella notte tra sabato e domenica nella città valenziana, poco distante dalla sua abitazione in cui si era trasferito da un anno circa per motivi di lavoro. Era andato fino a Valencia in auto e in auto era ritornato. Arrestato l'amico Eder Guadarelli Omicidio di Marcello Cenci. Il giovane aveva presentato quattro querele e per due volte il pm della procura di Ferrara, Alberto Savino, aveva chiesto misure cautelari: una respinta, l'altra accolta con un'ordinanza che disponeva il divieto di avvicinamento. In base alle indagini l'odio di Guidarelli nei confronti dell'ex amico era nato perché temeva che l'altro tentasse - come spiegato dagli investigatori - "di approcciare sentimentalmente" la sua fidanzata.

CorSport: assalto Juve a Bernardeschi, pronti 40 mln più bonus
Oggi è uno dei giocatori più gettonati e le sue prestazioni stanno facendo brillare gli occhi a tanti club di elevato spessore. Il club bianconero ha messo nel mirino il talento della Fiorentina e sembra orientato a chiudere l'affare in tempi brevi.

"Nostro figlio ha bisogno di protezione - avevano ripetuto i genitori di Cenci dopo le aggressioni - la prossima volta potrebbe succedere l'irreparabile". Lo aveva colpito alla testa con un corpo contundente. In quest'ultimo caso Cenci aveva rimediato una prognosi di 20 giorni. Tanto da mettersi in viaggio in auto per Valencia per infliggergli un'altra "punizione". Gli agenti lo hanno fermato nel comune di Ventimiglia. Guidarelli è stato raggiunto da un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità spagnole.

Comments