Ucciso in pizzeria davanti alla moglie noto pentito di camorra

Adjust Comment Print

La vittima, in passato, aveva avuto legami con il clan Fasano, storica famiglia camorristica della zona stabiese. Un uomo di circa 60 anni Antonio Fontana di Castellammare di Stabia è stato massacrato con una raffica di colpi, mentre stava entrando in una pizzeria con sua moglie. La moglie era scesa per andare probabilmente a comprare le pizze, quando il marito è stato raggiunto da una serie di colpi d'arma da fuoco.

Immediatamente sono stati allertati i soccorsi ma il 60enne sarebbe morto in ambulanza durante il trasporto all'ospedale San Leonardo di Castellammare.

M5s, Cancellieri è il candidato per le regionali in Sicilia
E il messaggio è sempre lo stesso: "Vincere in Sicilia per dimostrare agli italiani cosa vorremmo fare al governo". Non digerivo, non dormivo, mi aggiravo di notte come una prostituta senza marciapiede.

L'episodio che ha sconvolto la cittadina montana, avamposto della Costiera amalfitana, ha richiamato l'attenzione di decine di persone che, poco dopo l'agguato, si sono radunate davanti alla pizzeria del comune dei monti Lattari. Sul posto i carabinieri hanno subito avviato un'indagine. La vittima potrebbe essere un pentito di camorra, anche il fratello Luciano Fontana aveva fatto parte del clan Omobono-Scarpa per poi diventare collaboratore di giustizia.

Comments