Speechless l'App che trasforma i messaggi vocali di WhatsApp in testo

Adjust Comment Print

La soluzione arriva direttamente dalla stessa applicazione di messaggistica istantanea: è nata infatti Speechless, una app italiana sia per Android che per iOS, capace di trasformare i messaggi vocali di WhatsApp in testi scritti, una maniera decisamente intelligente per ri-educare le persone.

Secondo una stima del 'traffico' sulla piattaforma di Jan Koum controllata da Facebook e utilizzata ogni mese da 1,2 miliardi di utenti nel mondo, le note audio sono il 25% del totale dei messaggi inviati ed il numero è in continua crescita.

I messaggi vocali su WhatsApp - i cosiddetti WhatsApp audio - sono comodi, pratici ed economici.

Capita, a volte, che l'altra persona si trovi in un luogo in cui "Do not distrurb, Please" come un museo, una biblioteca o una sala riunione.

Il numero di utenti nelle app di messaggistica in Italia
Speechless l'App che trasforma i messaggi vocali di WhatsApp in testo

Considerato che la fotocamera interna di WhatsApp non ha mai brillato per completezza, chi è abituato a scattare con l'app preinstallata sul proprio telefono (o con alternative pescate dall'App Store) può tranquillamente continuare così. Oggi vi presentiamo un'applicazione in grado di rendere ancora più pratico l'utilizzo di messaggi vocali, convertendoli in testo. Quando arriverà un audio messaggio, si avvierà semplicemente l'applicazione che si occuperà di trascriverne il testo, garantendo l'intimità della conversazione e facilitandone la comprensione.

WhatsApp sta implementando nuove funzioni come la Night Mode, tuttavia niente è cambiato per quanto riguarda i messaggi vocali.

L'unica limitazione di Speechless è che l'applicazione consente di convertire, gratuitamente, solo i messaggi audio WhatsApp lunghi fino a 15 secondi. Dal momento che gli SMS vocali devono essere caricati inizialmente sul cloud, si dovrà per forza avere una connessione dati, ma considerando la sempre maggiore presenza di hotspot Wi-Fi e offerte per l'accesso alla rete da mobile, si tratta di un limite facilmente aggirabile.

E nel caso volessimo mandare qualcuno a quel paese con parole volgari, triviali e offensive?

Donnarumma si riprende il Milan: "Non volevo tradire i tifosi"
Ma un ringraziamento andrebbe rivolto anche ai veri eroi occulti di questa faccenda, i ragazzi del Milan Club Polonia . Prometto che l'anno prossimo diventerò anche un ragioniere prendendo la maturità che ho saltato quest'anno".

Comments